Jonathan Steele

Jonathan Steele

Biografia

Terra, anno 2011. Nel volgere di una notte (quella fra l'8 e il 9 ottobre), sconvolgimenti senza precedenti cambiano per sempre la vita sul pianeta: milioni di persone subiscono, apparentemente senza ragione, mutazioni fisiche di vario tipo ed entità, in alcuni casi accompagnate anche dall'acquisizione di poteri magici. Malgrado le indagini e gli studi eseguiti negli anni successivi, nessuno è riuscito a scoprire l'origine di questo fenomeno, e dopo un periodo di prevedibile sgomento e adattamento, la vita sulla Terra ha ripreso a scorrere.

Nel 2020, quando iniziano le avventure di Jonathan Steele, la magia è stata quantomeno accettata e convive con la più moderna tecnologia, e così il nostro eroe si ritrova ad affrontare maghi, elfi, draghi e tutto un vasto campionario di creature fantastiche. Ma forse è un errore pensare che la magia non sia mai esistita prima sulla Terra...

Jonathan Steele rappresenta un caso abbastanza particolare nel panorama dell'editoria italiana: si tratta, infatti, di un fumetto difficilmente riconducibile a un solo genere specifico. È, prima di tutto, un fumetto d'avventura, ma nell'immediato futuro in cui è ambientata ricopre un ruolo fondamentale la magia, elemento che lo avvicina al genere fantasy. E nelle singole storie si possono poi trovare risvolti horror, fantascientifici, spionistici, bellici, persino romantici.

Non solo: Jonathan Steele è anche un fumetto in continua evoluzione, dove i personaggi e le situazioni mutano con il passare del tempo, proprio come nella vita reale. E dove, soprattutto, nulla può essere dato per scontato, nemmeno l'immortalità del protagonista, una sorta di moderno avventuriero che si guadagna da vivere svolgendo incarichi pericolosi in giro per il mondo.

Australiano di nascita, Jonathan è cresciuto in un orfanotrofio e in seguito per la strada, imparando a sopravvivere con le sole proprie forze e maturando quindi molto velocemente. Dopo aver fatto parte di una banda di ragazzini addestrati a rapine e piccoli furti, Jonathan raggiunge l'America ed entra a far parte di un corpo di mercenari, dove riceve una formazione marziale prima di iniziare una nuova vita "in solitario". Almeno fino all'incontro con Myriam e Jasmine, che lo coinvolgono improvvisamente nelle loro vicende, anche personali, e alle quali è particolarmente legato.