I creatori di Odessa

Breve biografia di Davide Rigamonti, Mariano De Biase e Antonio Serra

Davide Rigamonti

Nasce a Milano il 15 Ottobre 1978. Dopo aver conseguito il diploma artistico presso l'Istituto Cimabue, frequenta la Scuola del Fumetto di Milano per la quale pubblica i suoi primi lavori. Le successive esperienze editoriali comprendono le "Avventure di Lele, Sabry e Tobia" per Touring Junior (in corso di pubblicazione), la serie calcistica "Giovani Campioni" (Focus Jr.), alcuni racconti per "Comandante Mark" e "Nick Raider Miniserie Inedita" (Edizioni If) e il volume a fumetti scritto a quattro mani con Diego Cajelli "Il palafreniere indisciplinato" (Alta Fedeltà). Nel 2008 esordisce su Nathan Never con il numero 211, “Il mostro nell’ombra”. Da lì in avanti, si susseguono molte altre storie, sia per Nathan Never - serie regolare, Giganti e Almanacchi - che per le testate fantascientifiche satelliti (Agenzia Alfa, Universo Alfa). Nel 2014 realizza il team up con Dylan Dog apparso sul Color Fest n°12 (“Eroi”) e nel 2016, per la collana “Romanzi a Fumetti”, l’avventura di Greystorm “Ex vitro vita”. Insieme a Mariano De Biase è co-creatore della serie “Odessa” - in edicola dal 25 maggio 2019 - ed è attualmente impegnato in altri progetti, sempre per Sergio Bonelli Editore.

Mariano De Biase

Nasce nel 1982 a Oristano, ma viene subito adottato da Piacenza, città nella quale ottiene il diploma di maturità artistica e vive tuttora. Nel 2006 esce dalla scuola del fumetto di Milano, per la quale pubblica “Cuccioloidi!”, manifesto della sua passione/ossessione per i carlini. Collabora quindi con Giuseppe di Bernardo a L'Insonne, con Coniglio editore scrivendo e disegnando alcune miniserie per X Comics e Blue, per poi approdare, nell'estate del 2007, alla Sergio Bonelli Editore, dove comincia a collaborare con Antonio Serra nello staff neveriano, lavorando su Agenzia Alfa e Universo Alfa. Contribuisce come creatore grafico alla realizzazione di Odessa, nuova serie science-fantasy di Sergio Bonelli Editore, della quale è anche copertinsta.

Antonio Serra

Nasce ad Alghero il 16 febbraio 1963 e muove i suoi primi passi nel mondo dell'editoria e della fiction di carta alla fine degli anni Settanta, quando cura la rivista amatoriale di fantascienza "Fate largo". Nel 1982, presso il Centro Culturale cagliaritano "Il Circolo", conosce Michele Medda e Bepi Vigna, che formeranno con lui quella che, nel mondo della letteratura disegnata, è nota ai più come "la Banda dei Sardi". Accomunati dalla passione per il fumetto, i tre fanno parte del gruppo "Bande Dessinèe" (insieme ad altri futuri autori, quali Vanna Vinci e Otto Gabos), per poi entrare da professionisti nel settore vedendosi sceneggiare da Alfredo Castelli alcuni soggetti scritti per Martin Mystère. Sempre lavorando insieme, Medda, Serra e Vigna realizzano altre sceneggiature per il "Detective dell'Impossibile" e per Dylan Dog. Infine, dopo avere elaborato insieme il progetto di Nathan Never, si dedicano separatamente alla sceneggiatura delle singole storie. Serra è anche curatore redazionale delle varie testate legate al mondo dell'Agente Speciale Alfa: Legs Weaver, Agenzia Alfa, Asteroide Argo, Universo Alfa. Nel 1999, l'Editore Sergio Bonelli approva a Serra l'idea per un nuovo personaggio, Gregory Hunter, che raggiunge le edicole nel 2001. Nell'estate del 2005 viene messo in lavorazione il progetto che prenderà il nome di Greystorm, miniserie in dodici albi in uscita dall'ottobre 2009, creato con Gianmauro Cozzi. Del 2019 è la pubblicazione di Odessa, nuova collana science-fantasy di Sergio Bonelli Editore, della quale Antonio Serra è "produttore esecutivo".