12 giugno 2019

Gabriele Croppi sulle orme di Mister No!

Gabriele Croppi sulle orme di Mister No!

Mercoledì 12 giugno il fotografo Gabriele Croppi racconta a Luigi Mignacco e Michele Masiero, e al pubblico dell'Umanitaria di Milano, i quattro mesi del suo viaggio in Amazzonia che vi abbiamo presentato passo per passo su questo sito.

Nel dicembre del 2016 il fotografo Gabriele Croppi decide di partire per un viaggio in solitaria. La destinazione è l'Amazzonia, per un viaggio in qualche modo ispirato alle storie di Mister No. Quattro mesi di viaggio, 7.000 chilometri per raggiungere le fonti del Rio delle Amazzoni, il fiume più lungo del mondo, partendo dal livello del mare e arrivando ad oltre 5.200 metri di quota.

Sulle pagine del nostro sito abbiamo avuto modo di raccontarvi il suo viaggio in diretta, grazie alle sue fotografie e al parallelo  con le avventure di Mister No fatto da Luigi Mignacco, ma ora i lettori milanesi hanno la possibilità di ascoltare dalla viva voce del fotografo piemontese i dettagli del suo viaggio sudamericano.

Mercoledì 12 giugno, alle ore 18:30, nella Sala Facchinetti di via San Barnaba a Milano, la Società Umanitaria organizza un incontro in cui Gabriele Croppi dialoga con Luigi Mignacco sotto gli occhi di Michele Masiero, che approfitterà dell'evento per presentare le nuove avventure di Jerry Drake. L'incontro, intitolato "La mia Amazzonia coast to coast", è anche un omaggio ai grandi avventurieri del passato oltre che un tributo a un protagonista dell'immaginario contemporaneo come Mister No e del suo impareggiabile creatore, Sergio Bonelli.

Per ulteriori informazioni, potete visitare la pagina del sito della Società Umanitaria dedicata all'evento, oppure la pagina Facebook ufficiale dell'Umanitaria.


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Mister No, seguite la pagina Facebook del personaggio. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina ufficiale di Sergio Bonelli Editore su Facebook o su Instagram, iscrivervi al nostro canale YouTube o alla newsletter settimanale.

06/06/2019