Sergio Toppi


Nato a Milano l'11 ottobre 1932, Sergio Toppi è stato senz'altro uno dei protagonisti del miglior fumetto italiano. Inizia la sua lunga carriera nel regno delle nuvole parlanti nel 1960, con un fumetto storico pubblicato dal "Corriere dei Piccoli", "Pietro Micca", quindi realizza le serie "Fumetto verità" e "I grandi nel giallo" per il "Corriere dei Ragazzi". A partire dal 1974, mette il suo stile personalissimo al servizio dei numerosi soggetti storici scritti da Mino Milani ed estende le sue collaborazioni alle più importanti riviste del settore: "Linus", "Corto Maltese", "Il Giornalino", "L'Eternauta", "Alter Alter", "Comic Art". Completa l'ultimo albo della serie I Protagonisti, una documentatissima serie di biografie a fumetti dedicate da Rino Albertarelli all'epopea del West, e, nel 1975, riceve al Salone dei Comics di Lucca l'ambito premio Yellow Kid. Il 1976 lo vede impegnato nella realizzazione di alcuni volumi della serie Un Uomo un'Avventura: "L'Uomo del Messico", "L'Uomo del Nilo" (testi di Decio Canzio) e "L'Uomo delle Paludi", di cui firma anche soggetto e sceneggiatura. Nel 1977, lavora a "La storia di Helena Valero", per l'Editoriale Cepim, per poi trasferirsi in Francia, dove collabora con l'editoriale Larousse. Di sua ideazione è il personaggio conosciuto come Il Collezionista, le cui avventure sono state pubblicate, nel 1984, dalle Edizioni L'Isola Trovata. Oltre ad alcune storie per Nick Raider e Julia, è anche autore della copertina del terzo Dylan Dog Color Fest. Scompare a Milano il 21 agosto 2012.

09/05/2013

Ultimi albi pubblicati

Almanacco del Giallo 2001
 
L'eterno riposo
 
La macchina pensante e altri racconti