9 agosto 2015

La scomparsa di Fernando Fusco

La scomparsa di Fernando Fusco

Il 9 agosto, si è spento Fernando Fusco, storico disegnatore di Tex, uno degli autori che, negli ultimi quarant'anni, hanno maggiormente caratterizzato il Ranger, grazie a un tratto incisivo, dinamico e vigoroso.

Il 9 agosto, a seguito di una grave malattia, ci ha lasciato Fernando Fusco, storica matita texiana, uno dei tratti più incisivi e riconoscibili tra quelli che, nel corso della sua lunga carriera, hanno dato vita alle avventure del nostro Ranger, nonché uno tra i disegnatori più prolifici.

Nato a Ventimiglia il 1° agosto 1929, Fusco debutta nel comicdom nostrano nel 1948, con alcuni episodi di "Jeff Cooper", nei quali risulta evidente l'influenza dei grandi maestri americani dell'epoca. Dal 1957, e per i tredici anni successivi, vive e lavora in Francia, dove crea "Scott Darnal" per le Éditions Mondiales di Cino del Duca, "Cendrine" e "Esperanza" (Éditions Montsouris) e illustra molte storie destinate ai quotidiani, per conto della Mondial Press. Si occupa anche dell'adattamento a fumetti di molte serie televisive (per Sagéditions), quali "Bonanza", "Tarzan", "Penna di Falco", "Il cavallo di ferro". Il suo definitivo ritorno in Italia, avvenuto nel 1970, è preceduto da alcune collaborazioni con "Intrepido", nel 1968. Per la celebre testata della Casa editrice Universo, Fusco ha realizzato le serie western "Lone Wolf" e "I Due dell'Apocalisse" (testi di Luigi Grecchi). A partire dal 1974, Fernando Fusco è nel novero dei disegnatori di Tex (esordisce con "L'idolo di smeraldo", su testi di Gianluigi Bonelli), offrendo ai lettori una caratterizzazione del personaggio dapprima insolita – con un Tex più esile e dinamico del consueto – e quindi, con il trascorrere del tempo, sempre più vigorosa e possente.

Nel 2010, Fusco decide di abbandonare le praterie texiane per dedicarsi alla pittura. L'ultimo episodio di Tex pubblicato è stato "La banda dei messicani", ospitato tra le pagine dell'Almanacco del West 2010, su testi di Claudio Nizzi.

La redazione di Via Buonarroti ricorda Fernando Fusco con affetto e commozione.

11/08/2015