Almanacco dell'Avventura 2015

Un secolo in famiglia

Prima Brett, poi Pat, Bill, Ben e Brett junior. Dal 1804 al 1890, per mano di Gino D'Antonio, i Mac Donald intrecciano la propria esistenza con quella dei personaggi le cui gesta hanno trasformato la Conquista del West in uno dei miti più affascinanti del Novecento.

di Graziano Frediani

18/09/2014

Un secolo in famiglia

Da dove parte il sentiero che ha portato Gino D’Antonio nel mondo degli indiani e dei cowboys?


L'albero genealogico del clan
protagonista-testimone della Storia del West.

“Il mio primo incontro con il West e con i nativi americani è stato Pecos Bill”, ammetteva, confessando però che le imprese del “leggendario eroe del Texas” lo sconcertavano un po’, anche perché, nei primi anni Cinquanta, iniziavano ad arrivare i film che segnarono un’epoca, come quelli di John Ford. “Pecos Bill mi ha aiutato a fare esperienza, ma è stato il culmine della rappresentazione della Frontiera in maniera approssimativa. Senza colpe di nessuno, beninteso: allora, in Italia, si faceva così. Da parte mia, credo che buona parte di quello che avevo da dire sull’argomento, l’ho detto nella Storia del West”.

A spingerlo, dunque, è stata la voglia di rievocare l’epopea della Conquista in modo diverso, documentato ma non didattico, e con la giusta dose di romanzesco che mantenesse intatto il fascino della lettura. La narrazione copre un arco di circa novant’anni, ed è scandita da settantacinque episodi autoconclusivi, in ognuno dei quali un membro della famiglia Mac Donald partecipa, in maniera più o meno diretta, a un evento realmente accaduto.

La loro saga, ci teneva a ribadire Gino D’Antonio, “non è un libro di Storia, ma alla Storia è più che ragionevolmente fedele” [...]

L'articolo continua sull'Almanacco dell'Avventura 2015

Le altre anteprime dei dossier:

Il mestiere del fumetto di Luca Boschi.

Un western d'Africa di Luca Barbieri.

Nel deserto di fuoco di Luca Boschi.

In apertura: illustrazione di Gino D'Antonio per la copertina di "Storia del West" n.46.