Giulio De Vita

01/09/2016

Pordenonese, classe 1971, Giulio De Vita inizia a 16 anni come disegnatore pubblicitario. Esordisce nel fumetto nel 1993 con il "Lazarus Ledd" di Ade Capone e con alcune copertine di supereroi per Marvel Italia. In seguito realizza la copertina del disco "La Donna, il Sogno & il Grande Incubo" degli 883, storyboard di diversi videoclip musicali di artisti del calibro di Sting, Zucchero e Vasco Rossi e alcune regie.

Ha contribuito al character design del film "Aida degli alberi" di Guido Manuli e alla serie a fumetti "Kylion" (per Disney, su testi di Francesco Artibani). All'inizio degli anni 2000 approda al mercato francese, disegnando "Les Ombres de la Lagune" (Soleil), "Le Décalogue" (Glénat), "James Healer" (Lombard), "Wisher" (Lombard), "Les Mondes de Thorgal, Kriss de Valnor" (Lombard).

Per Sergio Bonelli Editore ha realizzato il cartonato di Tex "Sfida nel Montana", sceneggiato da Gianfranco Manfredi e pubblicato nel 2016.