1977

Ken Parker

14/05/2013

Ken Parker si presenta a noi in una nuvolosa giornata della fine del 1868. Personaggio "in divenire", creato dallo sceneggiatore Giancarlo Berardi e dal disegnatore Ivo Milazzo, perderà il fratello all'inizio della storia, finirà smemorato tra gli indiani Hunkpapa, dove prenderà in moglie la dolce Tecumseh, la vedrà morire, manderà a Boston il piccolo Theba (il figlio acquisito con il matrimonio) e lo ritroverà cresciuto, quando si deciderà a raggiungerlo nella grande città dalla quale dovrà poi allontanarsi di nuovo.

Western tradizionale alla partenza, questo serial si rivela ben presto cibo per palati raffinati, trasformandosi sempre più in una palestra per gli esperimenti creativi del duo Berardi-Milazzo. La difficoltà di produrre regolarmente storie a un adeguato livello qualitativo costrinse gli autori alla chiusura dell'albo mensile e a tentare, nel corso del tempo, la strada della pubblicazione prima su diverse riviste-contenitore, poi su albi di grande formato a colori. Fondando nel 1989 l'autogestita Parker Editore, Berardi e Milazzo danno vita prima a una ristampa integrale dei cinquantanove numeri di Ken Parker (nella Collana Serie Oro), quindi a una propria rivista, "Ken Parker Magazine" (1992), che sarà acquisita due anni più tardi da Sergio Bonelli Editore.

In ogni caso, Ken Parker segna una svolta nel fumetto western (e non soltanto in quello), sia per le tematiche progressiste sia per il linguaggio innovatore.