6 maggio 2022

Addio a Luciano Tamagnini

Il mondo del fumetto italiano ha dato l'addio a Luciano Tamagnini, ideatore della Mostra mercato di Reggio Emilia e tra i fondatori di ANAFI, punto di riferimento del mondo culturale del reggiano e della scena fumettistica nostrana.

09/05/2022

Addio a Luciano Tamagnini

Poche settimane prima della nuova edizione della ritrovata Mostra mercato del Fumetto ANAFI, giunge notizia della morte del suo ideatore Luciano Tamagnini, avvenuta venerdì 6 maggio.

Nato il 25 marzo 1941 a Reggio Emilia, dove ha sempre risieduto, Tamagnini è stato insegnante di scuola elementare dalla maggiore età fino alla pensione, e per oltre cinquant'anni si è occupato anche di cinema come membro della Commissione cinema del Comune di Reggio Emilia e come consulente culturale per l'ARCI reggiana. Ha inoltre diretto per oltre vent'anni il Teatro Politeama Ariosto di Reggio Emilia.

Cultore e conoscitore del mondo del fumetto, alla fine degli anni 60 è tra i fondatori di ANAF - Associazione Nazionale Amici del Fumetto, che nel 1992 diventa ANAFI - Associazione Nazionale Amici del Fumetto e dell'Illustrazione e trasferisce la sua sede proprio a Reggio Emilia. Quattro anni prima, infatti, aveva debuttato presso il polo fieristico della città emiliana la Mostra Mercato del Fumetto, nata proprio dalle sue insistenze per "riempire il buco" provocato dall'annullamento del Salone Internazionale dei Comics di Lucca di quell'anno.

Nel corso del tempo, Tamagnini ha scritto numerosi saggi e articoli su cinema e fumetti, ha organizzato innumerevoli attività e iniziative culturali ed è stato tra i collezionisti di fumetti storici più attivi del nostro paese. È stato anche vicepresidente e Presidente onorario di Anafi, e ha diretto a lungo la rivista dell'associazione.

Con la sua scomparsa il mondo del fumetto italiano perde una voce importante, un grande appassionato capace di mettere il proprio, contagioso entusiasmo al servizio della cultura e catalizzare l'interesse, e gli sforzi, dei tanti che condividevano le sue passioni.

La redazione di via Buonarroti si stringe attorno alla famiglia in questo momento di dolore.