Anteprima Dylan Dog

Alle origini del Pianeta dei morti!

Atterriamo nuovamente sul Pianeta dei Morti immaginato da Alessandro Bilotta, dove l'umanità cerca di fare i conti con gli esiti di una orribile apocalisse zombi. Per riprendere al meglio le fila del racconto, vi proponiamo un breve riassunto degli eventi.

In un futuro non troppo lontano, il mondo è sconvolto da un'epidemia di Ritornanti. Il portatore della forma evoluta del virus era Groucho, ma Dylan non ha avuto il coraggio di ucciderlo. Così facendo, ha condannato il pianeta alla non-vita eterna e se stesso a un insopportabile senso di colpa che lo ha sprofondato in una cinica disperazione. Colui che un tempo era Groucho ora è identificato come Paziente Zero e viene studiato in un centro di accoglienza per Ritornanti nella speranza di trovare una cura al morbo.

Il virus è stato creato da Xabaras già dai tempi del suo primo incontro con l'Indagatore dell'Incubo nel villaggio di Undead. Lo scienziato pazzo, ancora vivo, scopre che la malattia del Paziente Zero sta regredendo e gli somministra un virus più evoluto, condannandolo per sempre.

Dylan e l'ispettore Osmond si mettono sulle tracce di Xabaras per scoprire che è stato avvicinato da una setta che lo considera un maestro ispiratore: i Flagellanti. Come lui, anche questi ultimi sono ossessionati dalla vita eterna e studiano il sangue dei Ritornanti, arrivando perfino a iniettarselo con risultati disastrosi. La caccia alla setta riporta a Undead, dove Xabaras fece i primi esperimenti. Nel paese fantasma, Osmond scova un vecchio e irriconoscibile Bloch: è lui il fondatore e il leader dei Flagellanti. Ora Osmond è a conoscenza di questo terribile segreto che potrebbe costringere Dylan a combattere come un nemico colui che considera il proprio padre adottivo e che credeva morto.

"La grande consolazione" affonda le radici nella storia di Dylan Dog, nello storico numero 10 intitolato "Attraverso lo specchio".

Alessandro Bilotta

Speciale Dylan Dog 34 "La grande consolazione", testi di Alessandro Bilotta e disegni di Carlo Ambrosini, copertina di Marco Mastrazzo. Dal 23 settembre in edicola, fumetteria e nel nostro Shop online.

Per prepararvi all'uscita del trentaquattresimo Speciale eccovi una rapida guida agli albi della saga che, se volete, potete recuperare per mettervi velocemente in pari con gli eventi.

Il pianeta dei morti, Dylan Dog Color Fest 2 (2008)

Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni: Carmine Di Giandomenico
Colori: Studio Tenderini

Addio, Groucho, Dylan Dog Color Fest 10 (2013)

Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni e colori: Paolo Martinello

ll tramonto dei vivi morenti, Dylan Dog Gigante 22 (2013)
Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni: Daniela Vetro

La casa delle memorie, Speciale Dylan Dog 29 (2015)
Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni: Giampiero Casertano

La fine è il mio inizio, Speciale Dylan Dog 30 (2016)
Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni: Giulio Camagni

Nemico pubblico n.1, Speciale Dylan Dog 31 (2017)
Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni: Sergio Gerasi

Nel nome del figlio, Speciale Dylan Dog 32 (2018)
Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni: Giampiero Casertano

Saluti da Undead, Speciale Dylan Dog 33 (2019)
Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Bilotta
Disegni: Paolo Bacilieri


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Dylan Dog, seguite la pagina Facebook del personaggio. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina ufficiale di Sergio Bonelli Editore su Facebook o su Instagram, iscrivervi al nostro canale YouTube o alla newsletter settimanale.

21/09/2020