Intervista Zona X

Magic Patrol e La Stirpe di Elän in copertina!

Tra luglio, agosto e settembre avete potuto trovare in edicola tre albi che ripropongono le prime avventure delle saghe fantasy di Magic Patrol e La stirpe di Elän. Ci siamo fatti raccontare da Rosario Raho come sono nate le sue splendide copertine.

Tra la primavera e l'estate del 1995, Zona X iniziava a proporre nelle sue pagine Magic Patrol e La stirpe di Elän, due saghe - rispettivamente create dal duo Castelli/Beretta e da Federico Memola - pubblicate sulla serie antologica nata come costola di Martin Mystère. Tra il luglio e il settembre del 2020 abbiamo riproposto le prime avventure di queste serie, offrendovi tre voluminosi albi, impreziositi dalle belle copertine realizzate appositamente da Rosario Raho. Ci siamo allora fatti raccontare dal disegnatore lucano come sono nate queste sue illustrazioni, di cui potete apprezzare alcune fasi di lavorazione nella gallery in cima alla pagina.

► Tu sei entrato nello staff di Martin Mystère con Le nuove avventure a colori, e per ovvie ragioni di età non hai mai lavorato su Zona X. Ma la conoscevi, da lettore? 

In realtà, quando uscì in edicola Zona X avevo 9 anni e leggevo solo i fumetti che giravano per casa, tipo Tex, Dylan Dog, Zagor, Spider-Man e Topolino. Non avevo ancora accesso alla vasta produzione dell'epoca. Mi sono avvicinato ad altre letture in età più avanzata, durante il periodo universitario. Ho letto quindi qualche numero di Zona X solo dopo molti anni dalla pubblicazione.

► Quando ti hanno proposto di realizzare le copertine di questi tre albi, come ti sei approcciato al compito? 

Quando Luca Del Savio mi ha chiamato per propormi questo lavoro ero davvero molto felice, perché realizzare cover è una delle cose che amo di più. In realtà, Luca aveva già le idee molto chiare: voleva che le due copertine di Magic Patrol fossero in stile supereroico, mentre la terza della Stirpe di Elän in stile fantasy. Mi ci sono quindi approcciato rispettando queste indicazioni. Le cover dovevano comunque risultare moderne, cercando a ogni modo di rispettare e la caratterizzazione dei personaggi originali.

► E quindi, come hai pensato di rendere evidente la differenza di genere, nelle copertine?

Per Magic Patrol ho optato per una colorazione totalmente digitale, su una tavola inchiostrata a china, proprio per rispettare la tradizione supereroica, che nonostante oggigiorno veda cover realizzate in tutti gli stili possibili trova, secondo me, nella china e nel colore la sua espressione più tradizionale. Mentre per quella di Elän volevo un effetto più pittorico, che strizzasse un po' l'occhio ai grandi maestri del fantasy come Boris Vallejo e Frank Frazetta. Quindi, ho realizzato delle mezze tinte con matita e inchiostro in modo che si intravedessero al di sotto della colorazione digitale.

► A corredo di questa intervista, proponiamo ai lettori un'ampia gallery con alcuni dei tuoi studi per i disegni e la colorazione. Hai dovuto fare molti tentativi, prima di trovare la strada giusta da seguire? 

Delle tre copertine, quella su cui ho riflettuto di più e che ha richiesto più consulti tra me e Luca è stata la prima di Magic Patrol. Volevo che tutti i personaggi spiccassero, nella cover, cercando di dare comunque dinamicità a una scena di per sé statica. La seconda cover è stata quella che abbiamo individuato più facilmente. Io le avevo originariamente dato un'impostazione un pochino diversa, in cui vedevamo il cattivo in difficoltà, sotto gli attacchi dei due protagonisti. Luca, tuttavia, voleva che il "cattivo" avesse un atteggiamento di superbia e che quindi contrastasse in maniera vigorosa l'attacco subito. Le varie bozze che ho preparato per la terza cover, non sono state legate a una "indecisione", ma sono state prodotte tutte quante in contemporanea, per dare un ventaglio di scelta alla redazione. Per me erano tutte valide.

► Copertine a parte, dove vedremo i tuoi prossimi lavori? 

Attualmente sono al lavoro su due albi contemporaneamente, uno di Nathan Never e l'altro che vede il ritorno di un classico eroe bonelliano molto amato dai lettori.

A cura di Alberto Cassani

Magic Patrol 1, contiene le storie "Dieci secondi per morire", "Il risveglio dei draghi" e "Lo Shuttle perduto - parte 1", 288 pagine b/n, disponibile in fumetteria e nel nostro Shop online.

Magic Patrol 2, contiene le storie "Lo Shuttle perduto - parte 2", "Il libro nero" e "Il popolo del vento", 272 pagine b/n, disponibile in fumetteria e nel nostro Shop online.

La Stirpe di Elän, contiene le storie "Delitti e sortilegi", "I signori del male" e "L'ombra del drago", 256 pagine b/n, disponibile in edicola, fumetteria e nel nostro Shop online.


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Magic Patrol e La stirpe di Elän, seguite la pagina Facebook di Martin Mystère. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina ufficiale di Sergio Bonelli Editore su Facebook o su Instagram, iscrivervi al nostro canale YouTube o alla newsletter settimanale.

07/09/2020