Le Storie

La giungla di Morales!

In edicola dal 13 febbraio, "La giungla nera" è l'ultima sceneggiatura lasciataci da Paolo Morales, un omaggio al mondo dell'Avventura più classica e blasonata. Ve la presentiamo qui con tutti gli onori che merita: una prefazione, un video e una gallery.

"La Giungla Nera" è l'ultima Storia che il compianto Paolo Morales ci ha lasciato. Per noi, in un certo senso, è il suo testamento creativo, il saluto che ci rivolge da lontano.

Quella che trovate in edicola è l'ultima Storia che il compianto Paolo Morales ci ha lasciato. Per l'autore romano - scomparso nel 2013 - non era probabilmente niente più di una delle tante creazioni della propria prolifica, ma mai (davvero mai) dozzinale, vena immaginifica e avventurosa, mentre per noi, in un certo senso, è il suo testamento creativo, il saluto che ci rivolge da lontano. Se l'abbiamo tenuta fino a oggi nei nostri cassetti non è certo per qualche misterioso capriccio, ma perché il suo illustratore - il magistrale Dante Spada - ha voluto rivestirla di tutta l'arte dei propri pennelli e vi si è dedicato con una tale meticolosità da richiedere tempi di realizzazione a dir poco "consistenti".

D'altro canto, avrete modo di verificare con i vostri occhi che la lunga attesa non è stata sprecata, anzi: ci piace pensare che ognuna di queste accuratissime tavole sia uno speciale omaggio alla memoria di Morales e al suo vasto, appassionato cammino di storyteller. Sicuramente è un omaggio al mondo dell'Avventura più classica e blasonata - quella che pianta le radici in Jules Verne, Alexandre Dumas, Robert Louis Stevenson e in tanti altri grandi scrittori del secolo XIX e XX, ma soprattutto (immaginiamo che molti tra voi lo abbiano già intuito) in Emilio Salgari e nelle sue esotiche scorribande nei mari d'Oriente. Badate bene, però: l'aggettivo "classico" non è da intendersi come sinonimo di prevedibile e ingessato tradizionalismo narrativo.

"La Giungla Nera" prende in prestito scenografie e personaggi con un succoso pedigree per ri-presentarceli sotto una luce leggermente diversa, introducendo anche elementi storici che proiettano la loro dolente ombra fin sui nostri giorni.

"La Giungla Nera" prende infatti in prestito scenografie e personaggi dotati di un succoso pedigree per ri-presentarceli sotto una luce leggermente diversa, capace di rendere visibili, per esempio, anche tratti umoristici, affettuosamente caricaturali, che il pathos dei "modelli" originali non poteva permettersi. Un escamotage molto amato dalla narrazione "popolare", basti pensare a cicli romanzeschi come quello di Wold Newton, che Philip José Farmer dedicò a personaggi quali Tarzan o Doc Savage, alle infinite riletture cine-letterarie del Dracula stokeriano (recentemente "rimaneggiato" anche da una nota piattaforma di streaming television) o alle mille vite di Sherlock Holmes, che - quanto a longevità - non ha niente da invidiare al conte transilvano... E che dire di Fantômas, Vidocq, Arsenio Lupin o delle icone vittoriane che Alan Moore ha riscoperto per la sua "Lega degli straordinari gentlemen"?...

Nel nostro albo, però, Morales non si è limitato a immaginare "mondi-altri" in cui inserire figure pre-esistenti, ha anche introdotto elementi storici che proiettano la loro dolente ombra fin sui nostri giorni. La realtà che fa da sfondo alla vicenda è infatti quella del colonialismo inglese in India (per coincidenza, ci troviamo nel 1860, negli anni che seguono immediatamente La rivolta dei Sepoy raccontata dalla nostra collana nel dicembre 2012); un contesto segnato da oppressioni, discriminazioni e diseguaglianze che non hanno mai smesso di travagliare l'umanità e che possiamo ritrovare intatte nelle cronache d'oggi.

Gianmaria Contro

Qui sotto trovate un bel video di Dante Spada sul dietro le quinte della realizzazione di alcune tavole dell'albo, mentre nella gallery a inizio pagina potete sfogliare una breve selezione di pagine.

Le Storie n.89, "La giungla nera", di Paolo Morales e Dante Spada. In edicola, fumetteria e nello Shop online dal 13 febbraio.


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Le Storie, seguite la pagina Facebook del personaggio. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina ufficiale di Sergio Bonelli Editore su Facebook o su Instagram, iscrivervi al nostro canale YouTube o alla newsletter settimanale.

14/02/2020