Dylan Dog

Dylan Dog/Batman in edicola!

Dopo il grande successo ottenuto a Lucca e nel nostro Shop online, il team-up tra Dylan Dog e Batman arriva anche in edicola, in un albo di 94 pagine con 4 storie complete dedicate all'Indagatore dell'Incubo, al Cavaliere Oscuro e al Joker.

Uno dei grandi best-sellers dell'ultima Lucca Comics è stato Relazioni pericolose (disponibile anche nel nostro Shop online nelle versioni Heroes e Villains), la storia che anticipa il cross-over tra Dylan Dog e Batman in uscita nel 2020. Ebbene, a partire da giovedì 19 dicembre è in distribuzione in tutte le edicole Dylan Dog/Batman, un albo di 94 pagine a colori (al prezzo di 4,90 euro) contenente quattro storie complete, tra cui proprio quella già inserita nel numero zero.

Dietro la splendida copertina di Emiliano Mammucari potete trovare infatti Relazioni pericolose di Roberto Recchioni, Werther Dell'Edera e Gigi Cavenago, insieme a "La nuova alba dei morti viventi", il remake del mitico numero uno di Dylan realizzato da Mammucari su testi di Recchioni e pubblicato per la prima volta nel Color Fest n.18. La parte supereroica dell'albo è rappresentata invece dalla prima apparizione del Joker così com'è stata raccontata da Bill Finger e Bob Kane nel 1940, e dalla classicissima "La vendetta in cinque punti di Joker!" di Dennis O'Neil e Neal Adams, pubblicata originariamente nel 1973.

Se non siete stati a Lucca Comics, Dylan Dog/Batman è un ottimo punto di partenza per iniziare il processo di avvicinamento al crossover dell'anno prossimo. E anche se a Lucca ci siete stati o se avete comprato l'albo nel nostro Shop online, se amate l'Indagatore dell'Incubo o il Cavaliere oscuro, o il buon vecchio Joker, non potete lasciarvi scappare questo albo!


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Dylan Dog, seguite la pagina Facebook del personaggio. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina ufficiale di Sergio Bonelli Editore su Facebook o su Instagram, iscrivervi al nostro canale YouTube o alla newsletter settimanale.

02/12/2019