Dylan Dog

Paolo Bacilieri Magazine

A fianco della classica infornata di articoli su tutto l'orrore del 2017, il nuovo Dylan Dog Magazine presenta anche due storie a fumetti ambientate a Wickedford e la tradizionale avventura di Susy & Merz. Ne abbiamo parlato con Paolo Bacilieri.

Tre domande per Paolo Bacilieri, presente nel Dylan Dog Magazine 2018 con due storie: una breve con protagonista l'Ispettore Bloch  e il classico flash di due pagine con Susy & Merz

La storia che ho disegnato per questo Dylan Dog Magazine è intima, malinconica, quasi interamente muta.

In questo periodo sei più "bonelliano" che mai: oltre ai lavori per questo Magazine, è uscito pochi mesi fa un tuo fumetto per la serie regolare di Dylan e nel 2016 uno per il Magazine di Dampyr, il tuo secondo e probabilmente non ultimo con Harlan Draka. Inoltre, stai lavorando anche a un'avventura inedita di Napoleone che vedremo prossimamente. Pochi mesi fa, però, sei stato premiato a Lucca Comics & Games per la miglior storia breve con "Palla", di cui sei autore completo. Senti il bisogno, di tanto in tanto, di "tornare a casa" nel fumetto underground?

Esatto, credo sia salutare. "Palla" è un vecchio soggettino, poche righe pensate per la prima volta più di quindici anni fa.  Da un po' di tempo gli "oscuri" ragazzi della Hollow Press mi chiedevano se avevo voglia di fare qualcosa per loro, così l'ho ripreso in mano e sviluppato, aggiungendo la parte "evangelica". Ne è uscita una storia breve e misteriosa, anche per me che l'ho scritta e disegnata in un allucinato rush estivo, un paio di anni fa.

Dopo il successo della storia pubblicata nel Dylan Dog Magazine 2016, sei tornato a disegnare Wickedford nel Magazine di quest'anno. Ti piace lavorare con Alberto Ostini e con le sue tematiche?

Molto. Alberto, oltre che un amico, è un grande sceneggiatore, anche se non lo ammetterà mai. Con lui ci si capisce al volo. Due anni fa facemmo una storia dai toni "black comedy", piena di dialoghi brillanti; questa qui con Bloch è più intima, malinconica, quasi interamente muta. Chissà come sarà la prossima... 

Questa puntata di Susy & Merz contiene un ospite d'eccezione: l'Omino Bufo. Come ti è sembrato far incontrare i nostri due protagonisti con questo curioso personaggio?

Ricordami di pagarti una birra per questa pensata! L'Omino Bufo mi faceva ridere da giovane sul Corriere dei Ragazzi! Una botte di birra dovremo offrirla a lui, il Pitore di Santini, l'Alfredo nazionale, per il regalo che ci ha fatto!

A cura di Giorgio Giusfredi


Una vignetta da "Suzy & Merz: Citizen Merz", Dylan Dog Magazine 2018. Di Paolo Bacilieri e Giorgio Giusfredi.


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Dylan Dog, seguite la pagina Facebook dell'Indagatore dell'Incubo. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina Facebook ufficiale di Sergio Bonelli Editore e iscrivervi alla newsletter settimanale.

26/03/2018