Zagor

Jovanotti incontra Zagor!

Il 2 marzo arriva in edicola Zagor n. 683, che contiene in allegato "Il richiamo della foresta", l'albetto che racconta l'incontro tra lo Spirito con la Scure e Jovanotti, da sempre suo grande fan. Ve ne mostriamo qui qualche tavola in anteprima.

"La banda degli spietati", il numero 632 di Zagor, arriva in edicola venerdì 2 marzo. Allegato all'albo principale con la storia di Zamberletti e Laurenti c'è "Il richiamo della foresta", 26 tavole scritte da Moreno Burattini a partire da un soggetto di Michele Masiero e disegnate da Walter Venturi, che presentano l'incredibile incontro tra lo Spirito con la Scure e il cantante Lorenzo Jovanotti. Per presentarvi nel dettaglio la genesi di questa particolarissima avventura, prendiamo in prestito le parole di Masiero dall'introduzione dell'albo. Buona lettura, e buoni sogni!

Di cosa si nutrono i Sognatori? Di tutto, perché sono curiosi, hanno la mente spalancata e sono onnivori di storie, vere o inventate che siano.

Se non sappiamo bene quale sia la materia di cui sono fatti i sogni (anche se ci affascina moltissimo), conosciamo perfettamente, invece, quella di cui sono fatti i Sognatori. E non sto parlando di gente con la testa fra le nuvole che vive fuori dal mondo, bensì di chi sa nutrire il proprio lato creativo, quello che ci fa ancora vedere con occhi incantati e meravigliati ciò che ci sta attorno. Senza per questo negare i lati negativi e le contraddizioni di un presente spesso ingiusto e spietato, ma proprio per questo, anzi, capace di criticarlo con spirito costruttivo e una visione positiva della vita.

Di cosa si nutrono i Sognatori? Di tutto, perché sono curiosi, hanno la mente spalancata e sono onnivori di storie, vere o inventate che siano ("ascolto le storie disposto a crederci un po'"). Quindi guardano, leggono, ascoltano. E incamerano ogni stimolo, che poi rielaborano e restituiscono sotto altra forma, grazie al loro particolare vissuto. E allora cinema e teatro, arte e libri, musica e fumetti... Lorenzo Jovanotti, ormai è noto a chiunque perché non fa proprio niente per nasconderlo, è da sempre uno "dei nostri": lettore di fumetti da quando, nell'Italia degli anni '70, rappresentavano uno degli intrattenimenti più popolari, che ha portato intere generazioni a sognare l'Avventura e volare lontano, sulle ali della fantasia, verso una nuova Frontiera ancora tutta da scoprire. Era inevitabile, quindi, che prima o poi le nostre strade si incrociassero.


Una vignetta di Walter Venturi tratta da "Il richiamo della foresta", con l'incontro tra Zagor e Jovanotti

I "preferiti" di Lorenzo sono, guarda caso, i due personaggi creati da Guido Nolitta (il nome d'arte dietro il quale si nascondeva l'editore Sergio Bonelli nelle sue vesti di sceneggiatore): Zagor e Mister No. "Jova" ha sempre trovato occasione per farci sapere di questa sua passione che non si è mai spenta, e quindi stavolta è toccato a noi ringraziarlo. E quale omaggio migliore che trasportarlo a Darkwood a incontrare lo Spirito con la Scure (un altro che, come lui, "non ha radici, ma piedi per camminare")? Così è nata la nostra storia a fumetti, piccola ma realizzata con la stessa passione che ogni giorno caratterizza questo lavoro così particolare, che mescola creatività artistica e alto artigianato. Un po' come costruire dal nulla una canzone, se ci pensate: per quanto la tecnologia la perfezioni e impreziosisca, nasce sempre da dieci dita che corrono sulle corde di una chitarra per cercare la nota giusta ad accompagnare le parole giuste. D'accordo, forse ho semplificato troppo, ma - in fondo - non servono troppe spiegazioni fra Sognatori, no?

Michele Masiero


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Zagor, seguite la pagina Facebook del personaggio. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina Facebook ufficiale di Sergio Bonelli Editore e iscrivervi alla newsletter settimanale.

23/02/2018