Dylan Dog

Il nuovo OldBoy

Maxi Dylan Dog cambia pelle, per i vecchi lettori come per i nuovi. Col numero in edicola dal 13 giugno, si rinnova graficamente e diventa bimestrale, presentando due storie inedite del classico Indagatore dell'Incubo. Ecco il nuovo Dylan Dog: OldBoy!

Ma insomma, è vecchio o è nuovo questo "Old Boy"? È più importante preservare le caratteristiche base dell'Indagatore dell'Incubo o sperimentare formalmente? Invece di una risposta, un'altra domanda: e se le due cose potessero andare di pari passo? Perché "Old Boy" non vuol dire necessariamente muoversi nel solco della tradizione, negandosi qualsiasi possibilità di innovazione. Anzi. Come insegna l'impostazione originaria data al character da Tiziano Sclavi, Dylan è una figura immutabile e immemore, destinata a cambiare incessantemente pelle, a essere smontata e rimontata senza sosta, a muoversi in tutte le direzioni narrative possibili e immaginabili, senza assolutamente prescindere dalle sue peculiarità e dai suoi presupposti.

È a partire da queste premesse che vi presentiamo la nuova serie Dylan Dog: OldBoy, scritto tutto attaccato, che prende il testimone dal "vecchio" Maxi Dylan Dog Old Boy rinnovandosi completamente, a partire dalla smagliante veste grafica creata da Fabrizio Verrocchi. Un luogo in cui ritrovare il Dylan Dog che è sempre stato, dedicato però anche a chi Dylan Dog vuol leggerlo in ogni sua possibile variante. Una testata bimestrale, con due storie complete in ogni numero. Questo significa che invece di nove storie all'anno, ve ne proporremo dodici. Esattamente quante la serie regolare.

E iniziamo il 13 giugno con due vicende tra le più innovative e sorprendenti, pur avendo come protagonista il Dylan che esordì nel 1986. Due racconti firmati per i testi dalle divine Gabriella Contu e Barbara Baraldi e per i disegni dagli inossidabilissimi Montanari & Grassani. Quanto alle copertine, a voi viene in mente un buon motivo per privarsi del talento dei Cestaro Bros?

Buona lettura!

Franco Busatta e Roberto Recchioni

In cima alla pagina trovate una gallery con le diverse fasi di lavorazione della magnifica illustrazione che diverrà poi la copertina del prossimo numero, che trovate riassunte anche nella gif animata qui sotto.


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Dylan Dog, seguite la pagina Facebook del personaggio. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina ufficiale di Sergio Bonelli Editore su Facebook o su Instagram, iscrivervi al nostro canale YouTube o alla newsletter settimanale.

09/04/2020