Gallery Le Storie

Another China Song

In edicola dal 10 maggio, "La Tigre di Ferro" è la seconda parte del dittico che compone la "China Song" di Luigi Mignacco e Marco Foderà. Ve la presentiamo con alcune tavole e una parte dell'introduzione di Gianmaria Contro.

La Tigre di Ferro è la seconda e ultima parte della "avventura in Cina", ideale seguito della miniserie Tropical Blues che molti ebbero modo di apprezzare nel 2015.

La Tigre di Ferro è la seconda e ultima parte della "avventura in Cina", ideale seguito della miniserie Tropical Blues che molti ebbero modo di apprezzare nel 2015. A noi questa volta tocca il compito di fornirvi uno sfondo storico su cui proiettare le imprese di Ray Harvest & soci. Sfondo - naturalmente solo abbozzato - che possiamo far coincidere con il cosiddetto "Periodo dei signori della guerra", esteso grossomodo dal 1916 al 1928.

Il suggestivo titolo che gli studiosi hanno affibbiato a questa manciata d'anni indica un momento importante e complesso nella Storia cinese del Novecento, una fase - com'è facile intuire - caratterizzata da un'ampia frammentazione politica e territoriale della nazione. Si trattò di fatto di una sorta di neo-feudalesimo che vide i comandanti militari delle varie province autoeleggersi "monarchi assoluti" e governare con l'appoggio delle loro fedeli truppe - divenute milizie personali - su quelli che consideravano come i propri naturali domini.

Il suggestivo titolo di "Periodo dei signori della guerra" che gli studiosi hanno affibbiato a questa manciata d'anni indica un momento importante e complesso nella Storia cinese del Novecento.

In una mappa estremamente variegata (e mobile, in funzione dei continui sviluppi bellici), personaggi come il "Vecchio maresciallo" Zhang Zuolin, il "Generale cristiano" Feng Yuxiang, il "Governatore modello" Yan Xishan o il "Maresciallo filosofo" Wu Peifu - pochi emblematici nomi tra i tanti - si contendevano la Cina, stringendo e spezzando alleanze all'occorrenza, gestendo traffici d'ogni sorta e collaborando con (o combattendo contro) bande di predoni e contrabbandieri.

Mentre il Partito Comunista Cinese, fondato ufficialmente nel 1921, muoveva i primi passi, i generali (a modo loro, naturalmente) stampavano moneta, riscuotevano tasse, amministravano la giustizia e talvolta riuscivano persino a promuovere (o almeno a non ostacolare troppo) forme di rinnovamento culturale. Di fatto, in questi anni l'industria e il commercio estero cinesi crebbero velocemente, si sviluppò una letteratura "moderna e popolare" libera dal tradizionalismo aristocratico del passato, mentre riviste e circoli intellettuali giovanili trovavano spazio per esprimere una riflessione politica più incisiva e innovativa...

Gianmaria Contro

"La Tigre di Ferro", Le Storie n. 80, di Luigi Mignacco e Marco Foderà, è in edicola e nel nostro Shop online dal 10 maggio.


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Le Storie, seguite la pagina Facebook del personaggio. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina ufficiale di Sergio Bonelli Editore su Facebook o su Instagram, iscrivervi al nostro canale YouTube o alla newsletter settimanale.

06/05/2019