Lukas

Tutti i segreti di Lukas n.10!

Tutti i segreti di Lukas n.10!

Nuovo appuntamento con la rubrica mensile in cui riscoprire, albo dopo albo, la prima serie di Lukas: questa volta l'approfondimento è dedicato a "Alias", decimo numero della collana.

In collaborazione con la pagina Facebook ufficiale di Lukas, ogni mese, all'uscita di un nuovo albo di Lukas Reborn, vi proporremo un dietro le quinte del relativo numero della prima miniserie del Ridestato.

Dal 23 dicembre sarà in edicola "Lo scambio", decimo numero della seconda stagione dell'eroe creato da Michele Medda e Michele Benevento; ed eccovi, dunque, le cinque curiosità legate a "Alias" (che potete recuperare tramite il nostro servizio arretrati), corrispettivo albo della prima stagione di Lukas.

5 COSE CHE FORSE NON SAPEVATE DI... LUKAS 10 – ALIAS
a cura di Michele Medda e Michele Benevento.

1) Fedele alla sua idea di trattare in Lukas i temi classici del fantastico, qui Michele Medda offre una variazione sul tema dello sdoppiamento e della “metà oscura” canonizzato dal romanzo “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde” di Robert L. Stevenson. Medda e il disegnatore Luca Casalanguida, per non far sospettare al lettore che detective e killer erano la stessa persona, optarono per la massima differenziazione fisica delle loro rispettive incarnazioni. Medda raccontò che, intrigato dall'idea di differenziare assassino e detective nel fisico ma non nel nome, faticò non poco a trovare un nome incomprensibile per il lettore italiano. Come nome del poliziotto scelse quindi la parola croata Rezac, che significa “taglierina” (“cutter” in inglese, quindi anche “colui che taglia”).


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

2) A pagina 19 vediamo il tenente Bassett che lucida il trofeo di una mostra canina. Come abbiamo già detto in precedenza, quella che qui appare una passione cinofila sconfina nella perversione (lo scopriremo nel numero 12). Anche se il lettore non può percepirlo a questo punto della storia, la figura del tenente rientra nel tema del “doppio” trattato in questo albo, allo stesso modo dell'attrice androgina Jamie, che entra in scena a pagina 26, e del detective Nyman: il burbero-ma-bonario poliziotto caffeinomane rivela a pagina 55 il suo “lato oscuro”, con un inaspettato scoppio di violenza.


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

3) A pagina 27, nella vignetta centrale, compare una tipica pubblicità “lukasiana” in tema con l’argomento della storia. Know your true self, dice la pubblicità a chissà quale misterioso prodotto. Ma l’immagine della diavolessa lascia intuire cosa si nasconda nel profondo dell’essere umano.


Cliccate sulla vignetta per visualizzare la tavola intera.

4) A pagina 78, un momento ai limiti dell’“hard” piuttosto insolito in un fumetto Bonelli. L’anziana signora che chiede l'autografo a Gerald Sutton non saprà mai che cosa ha interrotto.


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

5) A pagina 80, Luca Casalanguida omaggia scherzosamente il collega Michele Benevento, ritraendolo insieme alla famiglia nella seconda e nella terza vignetta.


Cliccate sulla vignetta per visualizzare la tavola intera.

Appuntamento, tra un mese, alla prossima rubrica dedicata al numero 11 di Lukas: "Tenebre".

Per leggere gli articoli già pubblicati, cliccate qui.