Lukas

Lukas n.8 e n.9: tutti i segreti!

Lukas n.8 e n.9: tutti i segreti! - 1

Eccezionale doppio appuntamento con la rubrica che svela, mese dopo mese, i dietro le quinte degli albi della prima serie di Lukas!

Risucchiato dal maelström lucchese, ritorna l'appuntamento che, ogni mese, all'uscita di un nuovo albo di Lukas Reborn, propone il dietro le quinte del corrispettivo numero della prima miniserie del Ridestato.

A pochi giorni di distanza dalla distribuzione in edicola di "Il prescelto", nono albo della collana Reborn, previsto per il 21 novembre,  per rimetterci in pari, vi sveleremo segreti e curiosità legate a Lukas n.8 "Troll" e n.9 "Zombie". Nel caso ve li foste persi, potete sempre rimediare procurandoveli, come tutto il resto della collana, tramite il nostro servizio arretrati.

Per rimanere sempre aggiornati sulle novità riguardanti "Lukas", controllate il nostro sito – i più distratti posso abbonarsi alla newsletter per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti direttamente nella propria casella email –, e la pagina Facebook ufficiale del Ridestato

5 COSE CHE FORSE NON SAPEVATE DI... LUKAS 8 – TROLL
a cura di Michele Medda e Michele Benevento.

1) A pagina 5 fa una breve riapparizione Dana, la vicina di casa di Lukas già vista nel secondo episodio, "Predatori". L'avevamo lasciata in terapia intensiva a pagina 95 dell'albo suddetto. Qui la vediamo interagire normalmente con Lukas, dal che ne deduciamo che ha superato la sua brutta avventura – la morte della sorella e l'aggressione da parte di una vicina psicopatica – senza troppi danni.


Dana, fortunatamente fuori pericolo.

2) A pagina 8 compare per la prima volta Stenner, il giovane avvocato consulente di Wilda. Rientrerà subito nell'ombra per riapparire nel numero 12, ma per poco: farà una brutta fine per mano del wrestler Ridestato Andy, detto “Commando”.


Wilda conclude un affare accompagnata dall'avvocato Stenner.

3) A pagina 10, nel soggiorno di Zara comincia un furioso combattimento tra la Ridestata e un gruppo di troll. Zara ne uccide quattro e ne risparmia uno, Yke. Cinque in tutto. Solo quando l'albo era ormai in edicola, alla prima rilettura, gli autori si accorsero che i conti non tornavano: nel soggiorno di Zara i troll erano sei. Ne mancava all'appello uno, svanito letteralmente dalla scena a pagina 14.


Cliccate sull'immagine e scoprite il troll... mancante!

4) A pagina 53, nell'ultima vignetta, compare uno dei cuochi di Wilda, intento a cucinare carne umana. Il suo nome è Pernell. E, curiosamente, Pernell ha le fattezze di Mirko Perniola, sceneggiatore di Nathan Never e Zagor. Non si tratta di una coincidenza, ovviamente, ma di uno scherzo degli autori: Perniola, prima di dedicarsi completamente alla scrittura, aveva lavorato come cuoco.


Mirko Perniola, alias il cuoco Pernell, mentre cucina uno dei suoi famosi mani...caretti.

5) A pagina 74 intuiamo che il superiore dell'ispettore Fintz, il tenente Bassett, deve essere un cinofilo. Sta lucidando la statuetta di un cane, probabilmente il trofeo di qualche mostra canina. Nella prima versione della sceneggiatura era scritto che il tenente aveva l'hobby della pesca, e nel suo ufficio esibiva trofei vinti in competizioni di pesca. Il cambio dell'hobby del tenente fu deciso quando, scrivendo il numero 12, Michele Medda ebbe l'idea di mostrare il tenente in una situazione grottesca, travestito con un buffo costume da cane.


L'hobby dell'ispettore Fintz, non così innocente come si potrebbe credere.

Cliccate qui per leggere le "5 cose che forse non sapevate di... di Lukas n.9 "Zombie" ->