Almanacco del West 2015

I Giustizieri senza volto

I Giustizieri senza volto

Zorro, El Coyote, Kinowa, Lone Ranger... Nessuno, fra i loro nemici, conosce la vera identità di questi eroi che combattono in nome della Legge (o della Vendetta), nascondendosi dietro una maschera. Sono astuti e imprendibili, anche perché possono contare su un'arma in più: la paura!

di Giuseppe Lippi

È sera. Un gruppo di banditi messicani, chiusi nella fortezza sulla "Mesa" per sfuggire a un'epidemia di vaiolo, scorge una figura ammantellata sugli spalti.


Il Giustiziere del West

Chi è? Nessuno lo ha invitato. Nessuno lo cono­sce, sotto il cappello porta una maschera. Incurante delle minacce e delle armi pun­tate su di lui, lo sconosciuto entra nelle sale dove i "bandidos" ingannano il tempo fra vino e donne (le poche rimaste, quelle non contagiate dal morbo esterno). Prosper il mezzosangue ordina che venga condotto in sua presenza, ma tenuto a distanza: "Stra­niero, come sei arrivato quassù ?". Alla luce delle torce, vedono che è interamente vesti­to dirosso. Gli occhi sembrano fosse nere, identi sono digrignati in un sorriso da te­schio. "Come osi?", chiede il mezzosangue, irritato dal suo silenzio."Perché vieni a in­solentirci con questa buffonata? Prendetelo e toglietegli la maschera, tanto per sapere chi dovremo impiccare domani, dai bastioni!". Ma nessuno osa toccarlo e l'intruso avanza implacabile.

Per paura di essere contagiato, Prosper fugge nel dedalo di stanze male illuminate: una buia e nera, l'altra azzurra, l'ultima rischiarata da un rossore cupo e malato. Ormai il capo è solo di fronte allo straniero, alza il pugnale per difendersi, ma il silenzioso ospite lo fissa negli occhi, a un passo da lui. Il mezzosangue manda un grido strozzato e il pugnale tintinna sul pavimento. Un attimo dopo, anche Prosper è a terra, fulminato. Finalmente, i messicani trovano il coraggio di afferrare il mantello dello straniero, per smascherarlo. Ma, all'ombra dell'orologio d'ebano, l'alta figura immobile e cupa sembra non aver sostanza. Lo sgomento e il terrore si impadroniscono dei sopravvissuti, perché il manto scarlatto e la maschera cadaverica non racchiudono una forma fisica...

Allora gli uomini di Prosper capiscono che è sceso tra loro il Vendicatore della Morte Rossa.

 

L'articolo continua sull'Almanacco del West 2015.

Le altre anteprime dei dossier:

Spaghetti al sangue di Maurizio Colombo.

Con la penna nel pugno di Luca Barbieri.

 ________________________________________________________________________________________________________
In alto: Tex Willer con il costume che indossa quando diventa "l'Uomo del Teschio", illustrazione di Claudio Villa.
A lato: il Giustiziere del West creato da Gianluigi Bonelli.