Mostra Tex

La leggenda di Tex al WOW!

La leggenda di Tex al WOW!

Il West di Gianluigi Bonelli e Aurelio Galleppini celebrato Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano. In esposizione, oltre 200 tavole originali di Galep, create per le copertine di Tex, e documenti che testimoniano il lavoro di G.L. Bonelli.

Una mostra che celebra e racconta un sodalizio artistico, quello tra Bonelli e Galep, durato oltre mezzo secolo e che si è dipanato tra centinaia e centinaia di pagine avventurose. Grazie alla collaborazione della nostra Casa editrice e degli eredi Galleppini, per la prima volta WOW Spazio Fumetto espone più di 200 tavole originali, realizzate da Galep per altrettante copertine di albi, con l’aggiunta di importanti documenti provenienti dai due archivi e da quelli della Fondazione Franco Fossati: lettere, corrispondenze, sceneggiature firmate da Bonelli e schizzi di Galep che andranno a comporre un ricco percorso, in grado di far rivivere agli appassionati le emozioni dei primi numeri. Un percorso che, magari, potrà spingere chi non conosce Tex ad appassionarsi alle sue avventure senza tempo.


La locandina della mostra.
(cliccate sull'immagine per ingrandirla)

I visitatori, dunque, potranno ammirare, oltre alle copertine più belle della cosiddetta seconda serie “Gigante” di Tex, alcune cover delle strisce, del Tex quindicinale e della prima serie “Gigante”. Sotto i loro occhi sfileranno, tra gli altri, gli originali della mitica copertina de “La Mano Rossa", di “Sangue navajo” e degli albi che hanno visto il Ranger affrontare il diabolico Mefisto, oltre a quelle di vari numeri-anniversario, come il centesimo, “SuperTex”, e il commovente numero 400 su cui campeggia la copertina d’addio di Galep, che vede Tex salutare i suoi lettori, allontanandosi a cavallo.

Alle copertine si affiancheranno altre preziose testimonianze, come l’originale del frontespizio che tuttora apre ogni nuova avventura di Aquila della Notte, schizzi e rodovetri di animazione disegnati da Galep per un breve “cartone animato” realizzato in Super8 ai tempi di SuperGulp!, alcune copertine “fuori serie” (come quella del “Texone” e dei volumi Mondadori), oltre a schizzi preparatori, fotografie, cover mai pubblicate e documenti inediti.

Oltre ai rarissimi primi numeri della serie – ancora nel classico formato striscia, riconosciuti come arte identitaria della Città di Milano –, la chicca più preziosa, poi, sarà l’originale della prima tavola interna disegnata da Galleppini per il n. 1 pubblicato nel 1948, quella in cui Tex si presenta per la prima volta al suo pubblico esclamando l'indimenticabile “Per tutti i diavoli, che mi siano ancora alle costole?”. Un altro importante tassello di una mostra che si annuncia davvero imperdibile per ogni appassionato del Ranger bonelliano e della storia del fumetto italiano!

L’inaugurazione di "La leggenda di Tex" è fissata per sabato 4 ottobre, alle ore 17:30, negli spazi del WOW, il Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata di Milano, in Viale Campania 12. All'apertura dell'iniziativa saranno presenti Paolo e Paola Galleppini, l'attuale copertinista di Tex, Claudio Villa, il disegnatore del Ranger Pasquale Del Vecchio, il giornalista Andrea Bosco (autore del libro “I cavalieri del West”) e Luigi Bona, direttore di WOW Spazio Fumetto. L'occasione sarà accompagnata dalle note delle più belle colonne sonore dei capolavori cinematografici del genere Western, eseguite al piano dal Maestro Fabrizio Spaggiari.

"La leggenda di Tex" sarà poi visitabile da martedì a venerdì, dalle 15:00 alle 19:00, e sabato e domenica, dalle 15:00 alle 20:00, con la sola eccezione di sabato 22 novembre, in cui resterà chiusa. Il costo di ingresso è di 5 euro (ridotto: 3 euro). Per maggiori informazioni, visitate il sito del WOW: www.museowow.it