Lina Buffolente

Lina Buffolente nasce a Vicenza il 27 ottobre 1924. Diplomatasi all'Accademia di Brera a Milano, è la prima donna a occuparsi di fumetti in Italia, debuttando nel 1941 come assistente di Giuseppe Capadonia per l'editrice Edital. Per le Edizioni Alpe realizza, nel 1942, "Petto e Pollo", in collaborazione con Leone Cimpellin, cui seguono molte altre serie: "Frisco Jim", "Piccolo Re", "Colorado Kid", "Calamity Jane", "Hello Jim", tanto per citarne una parte.

Nel 1948, la disegnatrice vicentina è impegnata con le riduzioni a fumetti di classici della letteratura per l'editore Ventura, come "I miserabili" e "I misteri di Parigi", oltre che alla realizzazione di serie come "Tom Mix" e "Tom Bill" (Edizioni Arc) e "Furio Mascherato" per le Edizioni Audace. Nello stesso anno, intraprende una collaborazione fissa con la Casa editrice Universo, per la quale crea la saga di "Liberty Kid", che vede la luce sulla testata "Intrepido". Per "Il Monello" disegna "Fiordistella", realizzando al contempo numerosi "Albi dell'Intrepido".

Lavora anche per il mercato francese, quindi dà vita, per l'editore Torelli, alla famosissima serie "Sciuscià", ispirata alle tematiche del neorealismo. Gli anni Settanta vedono Lina Buffolente impegnata in Francia con la Lug di Lione ("Gun Gallon") e in Italia con la Bonelli (allora Editoriale Cepim), per cui realizza Il Piccolo Ranger e poi, qualche tempo dopo, River Bill, su testi di Mauro Boselli, oltre a collaborare ai disegni de Il Comandante Mark. Riprende a lavorare per la Dardo ("River Queen" e "Il Grande Blek"), poi ritorna al Comandante Mark, di cui disegna gli albi speciali dal n. 1 al n. 11, quindi, nel 2000, decide di mettere pennelli e matite a riposo. Torna sporadicamente a realizzare illustrazioni per la ristampa de "Il Comandante Mark" pubblicata da IF Edizioni. Scompare a Milano il 6 marzo 2007.

09/05/2013

Ultimi albi pubblicati

I coraggiosi
 
La Tigre dell’Ontario
 
L’orso sacro