Alberto Ongaro

Nato a Venezia il 22 agosto 1925, Alberto Ongaro (che firma con lo pseudonimo di Alfredo Nogara le sceneggiature di Nick Raider) è giornalista e scrittore, oltre che prolifico sceneggiatore di storie a fumetti. Nel dopoguerra scrive, insieme a Hugo Pratt e a Mario Faustinelli, la serie "Asso di Picche", poi inizia "Junglemen" (disegni di Dino Battaglia), serie ripresa successivamente da Pratt per il mercato argentino. I lavori del gruppo detto "Asso di Picche", formato da Pratt, Ongaro, Damiani e Faustinelli, erano pubblicati in Argentina dalla Editorial Abril. Allo scioglimento del sodalizio, Ongaro, seguendo le orme di Pratt, si trasferisce a Buenos Aires, dove soggiorna per sette anni. Il periodo argentino vede il ritorno a "Junglemen", oltre alla messa in cantiere di nuove serie: "El Cacique Blanco", "Legión Extranjera", "Misterix", "John Korvo" e "Mark Cabot". Al suo rientro in Italia, pur continuando a scrivere fumetti, si dedica al giornalismo (è stato corrispondente da Londra de "L'Europeo" per quattro anni) e al romanzo, vincendo un Campiello nel 1986 con "La partita". Nello stesso anno, vengono pubblicati quattro albi di Mister No che portano la sua firma. Oltre a numerose altre storie del pilota amazzonico, dal 1992 al 2004 Ongaro scrive diversi albi di Nick Raider. Scompare a Venezia il 23 marzo 2018.

09/05/2013

Ultimi albi pubblicati

Okay, Butch!
 
La Morte non dimentica
 
Schegge di follia