Anteprima Le Storie

Lotta alle forze del male!

Da giovedì 12 luglio appuntamento con lo speciale estivo di Le Storie! Gianfranco Manfredi e Antonio Lucchi ci portano nella Spagna del XVII secolo, un mondo di tenebra e terrore dove non c'è posto per la poesia e la meraviglia. Oppure sì?

Il 12 luglio è il giorno nel quale approda in edicola, in fumetteria e libreria e nel nostro Shop Online "L'inquisitore", il quinto Speciale a colori della collana antologica Le Storie.

Ce lo presenta il curatore della serie, Gianmaria Contro, in un estratto dall'introduzione dell'albo, mentre nella nostra gallery potete gustarvi le prime otto tavole del fumetto.

La Spagna del XVII secolo, un habitat ideale per streghe, spettri e potenze infernali!

A metà tra Storia e fantasia (proprio in quello sfuggente interregno che tanto ci piace), eccoci dunque giunti al quinto Speciale a colori, nel cuore di una nuova estate. Al timone dell’impresa, un autore in cui esperienza, padronanza dei “ferri del mestiere” e pura passione narrativa si intrecciano in un equilibrio perfetto e indissolubile: quel Gianfranco Manfredi che – sebbene sia da decenni un iper-produttivo “fumettaro” – ci piace definire, in questo caso, soprattutto romanziere. Sì, perché, se c’è qualcosa che prende e trascina nella Storia de L’inquisitore è proprio il respiro romanzesco, il ritmo e l’atmosfera che non sarebbero fuori posto tra le pagine di un Dumas... In questo, però, Manfredi è stato indubbiamente aiutato e sostenuto dall’eccezionale, visionario, talento grafico di Antonio Lucchi che - lo confessiamo senza esitazioni - si è rivelato una più che piacevole sorpresa. Che fosse bravo già lo sapevamo, almeno da quando prestò la propria matita alle avventure africane di Adam Wild, ma che - superata la barriera del bianco e nero - possedesse una così spiccata sensibilità cromatica... beh, di più non diciamo: a voi la sentenza.

La Spagna del XVII secolo, dicevamo, quella del (non a caso) malinconico Filippo III, erede della catastrofica sconfitta dell’Invincibile Armada (1588), di un impero mondiale sempre più turbolento e di guerre che non riuscirà a vincere... Per non parlare della crisi economica! Non sono tempi allegri, insomma, anche perché in un’Europa straziata da decenni di guerre religiose (con il loro seguito di epidemie e carestie), la Morte è tornata ad aleggiare.

Un habitat ideale per streghe, spettri e potenze infernali!


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Le Storie, seguite la pagina Facebook ufficiale della collana. Per rimanere aggiornati su tutte le novità della nostra Casa editrice, potete seguire la pagina Facebook ufficiale di Sergio Bonelli Editore e iscrivervi alla newsletter settimanale.

11/07/2018