Lilith

I sentieri selvaggi di Lilith!

Le prime tavole del diciassettesimo numero della saga di Lilith rendono omaggio a una notissima sequenza di “Sentieri Selvaggi”. Scoprite come Luca Enoch ha rievocato le atmosfere della pellicola del leggendario John Ford!

È lo stesso Luca Enoch, nella rubrica di Lilith n.17 “Il Grande Oriente”, a spiegarci la sua scelta.

"Ho voluto aprire questo albo adattando al linguaggio narrativo del fumetto una sequenza chiave di un famoso film, un classico di uno dei padri dell’epopea cinematografica western, che da ragazzo ho amato molto. A chiudere la drammatica scena non è il capo indiano dagli occhi incongruamente chiari della pellicola, ma un samurai in armatura da battaglia, con elmo dalle grandi corna e maschera orrorifica. Siamo qui, infatti, lungo una vera e propria frontiera tra due mondi: quello dei coloni giapponesi, insediatisi sulla costa del Pacifico da quasi un secolo e mezzo, e quello dei nativi americani, che comincia solo ora a essere insidiato dall’avanzata degli europei.[…]"

Nella gallery trovate una comparazione tra i fotogrammi del film di John Ford e le pagine di Lilith, mentre qui sotto vi riportiamo un video con l'intera sequenza tratta dal film.


Sergio Bonelli Editore è anche su Facebook, seguite la pagina ufficiale della Casa editrice. Per non perdervi anteprime e aggiornamenti dell'universo bonelliano, abbonatevi alla newsletter settimanale SBE.