Iniziative bonelliane

Tex Classic: riparte l’avventura!

Dal 3 marzo, approda in edicola e fumetteria una nuova collana che ogni quattordici giorni ripropone, in splendidi albi a colori, le origini della leggenda di Tex!

Ci sono storie che non finiscono mai di stupire. Lette e rilette, mantengono intatto il loro fascino e, pagina dopo pagina, ci aiutano a esplorare le origini di una leggenda e, forse, persino ad alimentarne la forza. A quasi settant’anni dalla prima pubblicazione, dal 3 marzo, ogni quattordici giorni, vi riproporremo – in edicola e in fumetteria – la nascita di un mito, offrendovi la possibilità di leggere o rileggere tutte le avventure del Ranger creato da Gianluigi Bonelli e Aurelio Galleppini, grazie a Tex Classic! 64 pagine a colori, presentate in un’elegante veste “vintage”, racchiusa da copertine che recuperano persino alcune rare illustrazioni firmate Galep. Ecco come presenta l’iniziativa il nostro Graziano Frediani.


Dunque, si ricomincia! Ancora una volta, il più grande eroe del fumetto italiano arriva in edicola e fumetteria per raccontare dall’inizio la propria storia. Una storia che, negli ultimi settant’anni (manca poco, ormai…), in barba al mutare della società e dei modelli culturali, non ha mai smesso di appassionare lettori – e, perché no?, lettrici – d’ogni età, conquistando anzi, di generazione in generazione, un pubblico sempre più vasto, eterogeneo, entusiasta. Crescere insieme a Tex Willer, amarlo, collezionarlo, farlo conoscere ai propri amici e magari ai propri figli, sino a condividerlo, in un infinito, imprevedibile, spesso inconsapevole intreccio di trame fumettistiche: pensate a quante volte, viaggiando su un tram, su un aereo, su un vagone ferroviario, vi è capitato di scoprire che il passeggero seduto accanto a voi – e da voi così visibilmente diverso, sotto ogni aspetto – era, anche lui, nonostante le apparenze, un incallito “divoratore” di Tex…

Una pubblicazione che, dal settembre 1948, senza mai interrompersi, si è andata via via trasformando in un autentico fenomeno culturale e sociale, oltre che editoriale.

Ma non basta questo spazio per approfondire le mille facce di una pubblicazione che, dal settembre 1948, senza mai interrompersi, si è andata via via trasformando in un autentico fenomeno culturale e sociale, oltre che editoriale, indipendentemente dalle fortune del “genere” d’appartenenza. Se, nel secondo dopoguerra, quando è Tex è nato, il western riscuoteva un massiccio gradimento da parte dei lettori e degli spettatori cinematografici, è innegabile che, soprattutto negli ultimi decenni, il mondo degli indiani e dei cowboys non è più tanto popolare, e sono davvero delle mosche bianche i film, i videogiochi, i fumetti, i serial televisivi che lo raccontano.

Eppure, Tex è sempre un best-seller, un Classico senza tempo, a dimostrazione che la sua forza e il suo “appeal” sui lettori (e sulle lettrici) non dipendono soltanto dal meraviglioso e selvaggio sfondo su cui si muove, ma anche, e forse ancor di più, dalla sua stoffa, dal suo carattere, dal suo spessore umano, etico, morale. Discorsi “seri”, di fronte ai quali un uomo del suo calibro metterebbe simbolicamente mano alla Colt… perché a Tex non piacciono le chiacchiere. E la grande Avventura di cui è protagonista è di nuovo qui a dimostrarlo, in una collana di albi a colori che vi porteranno – oggi come ieri – alle radici di una Leggenda.

A cura di Graziano Frediani


Diventando fan della pagina Facebook ufficiale di Tex sarete sempre informati su tutte le notizie e le anteprime dal mondo del vostro Ranger del Texas, mentre, per non perdervi nessuna novità bonelliana, potete iscrivervi alla newsletter settimanale SBE.