Mercurio Loi

I disegnatori di Mercurio Loi - Seconda puntata

I disegnatori di Mercurio Loi - Seconda puntata

Eccoci alla seconda tappa della presentazione dei disegnatori all'opera sui primi dieci numeri di Mercurio Loi, la nostra nuova serie regolare a colori che esordirà in tutte le edicole e fumetterie il 23 maggio.

Dopo la puntata della settimana scorsa, ecco il secondo excursus sui disegnatori che stanno realizzando i primi dieci numeri di Mercurio Loi, l'attesa serie di Alessandro Bilotta che debutterà ufficialmente il 23 maggio, in edicola e fumetteria. Come sapete, la prima avventura del personaggio è stata recentemente ristampata in un volume completamente a colori, ma in questa occasione ci concentriamo sugli autori delle prossime uscite.


Sergio Gerasi

Sergio Gerasi nasce a Milano il 12 maggio 1978. Laureato in Disegno Industriale al Politecnico di Milano, esordisce come disegnatore, nel 2000, sulle pagine di "Lazarus Ledd" (Star Comics) per cui lavorerà per molti anni. Disegna per le testate della casa perugina "Jonathan Steele", "Nemrod", "Cornelio", e "Valter Buio", oltre che per "John Doe" (Aurea Editoriale). È stato copertinista della serie "Rourke" (Star Comics) e tra i disegnatori di "Harry Moon" (Planeta/DeAgostini). Dal 2011 collabora con Sergio Bonelli Editore, disegnando per Dylan Dog e Le Storie

Per ReNoir Comics, nel 2009 realizza "G&G" (su testi di Davide Barzi), omaggio a Giorgio Gaber, e "Le Tragifavole" (2010), primo lavoro come autore unico, libro a fumetti contenente un disco. Collabora con diverse trasmissioni TV, tra cui "Servizio Pubblico" (Rai) e "Mistero" (Mediaset). 

Nel 2014 esce il graphic novel "In Inverno le mie mani sapevano di mandarino" (Bao Publishing). È batterista e fondatore della rock band 200Bullets e ideatore del progetto musicale di identificazione collettiva denominato Esiliati. Nel 2017, è tra i disegnatori della collana Mercurio Loi.


Cliccate sull'immagine per ingrandirla.


Sergio Ponchione

Sergio Ponchione è nato ad Asti il 19 marzo 1975. Diplomatosi all'Istituto d'Arte nel 1994, inizia a lavorare come illustratore su incarico del Comune e della Provincia, realizzando opuscoli informativi. Le prime esperienze editoriali arrivano con la pubblicazione di alcune illustrazioni sulle pagine della rivista letteraria "Maltese", mentre l'esordio da fumettista avviene con brevi storie, di cui Ponchione scrive anche i testi, ospitate dalla rivista "Uscita di sicurezza". È proprio in quest'occasione che nasce la collaborazione con Gino Vercelli, coautore dei disegni per una di queste storie, che segnerà anche l'esordio di Ponchione in casa Bonelli, avvenuto sulle pagine di Zona X. Alla chiusura della testata, nel 1999, il disegnatore astigiano passa al gruppo di Jonathan Steele. Su testi di Federico Memola, ha disegnato anche una storia breve per i tipi della Liberty.

Dopo numerose collaborazioni come illustratore per "Maltese" e per l'edizione Star Comics di "Jonathan Steele", nel 2005, per Coconino Press realizza come autore completo le avventure dell'"Obliquomo", che godono anche di edizioni straniere. Nel 2009, per la miniserie "Grotesque", ha vinto Premio Gran Guinigi nella categoria Miglior Fumetto Seriale e, nel 2012, il racconto "Storia di Aiace, Fumettista Tenace!" (per l'antologia "Gang Bang" de Il manifesto/BD) ottiene il Premio Micheluzzi nella categoria Miglior Storia Breve. Dopo le collaborazioni con "XL" e "Linus" (per cui realizza anche la copertina del numero clebrativo del cinquantennale), nel 2017, entra a far parte dello staff di Mercurio Loi, nuova serie di Alessandro Bilotta.


Cliccate sull'immagine per ingrandirla.


Massimiliano Bergamo

Padovano, classe 1976, Massimiliano Bergamo esordisce nei fumetti nel 2002, realizzando le matite di "Alias", primo fumetto digitale animato in 2D, realizzato da Fabrica (Centro Creativo Benetton), sviluppato in Flash e dedicato alla fruizione su PC, per la compagnia telefonica Blu. Negli anni successivi è grafico web, animatore Flash, inchiostratore digitale, sempre su fumetti digitali animati; insegnante e coordinatore didattico prima alla Scuola di Fumetto di Mestre, poi alla Scuola del Fumetto di Venezia, e infine insegnante alla Scuola Internazionale dei Comics di Padova fino al 2013.

Dal 2009 si dedica esclusivamente al fumetto cartaceo: disegna "Malasorte" (Arcadia), per il quale riceve il Premio Carlo Boscarato come "Autore Rivelazione dell'Anno" al Treviso Comic Book Festival nel 2011. Nel 2010-2011 realizza per Star Comics il numero 4 della miniserie "The Secret", di Giuseppe Di Bernardo, e il numero 2 di "Legion 75", dei fratelli Riccio. Dalla fine del 2011 inizia a collaborare con la nostra Casa editrice, realizzando alcuni albi di Lukas, la serie ideata da Michele Medda e Michele Benevento, pubblicata tra il 2014 e il 2016. Nel 2017, entra a far parte dello staff di Mercurio Loi.


Cliccate sull'immagine per ingrandirla.


Francesco Cattani

Francesco Cattani è nato a Bologna nel 1980. Il suo primo libro a fumetti è "Barcazza" (Canicola Edizioni, 2010), tradotto in Francia e Spagna. Realizza illustrazioni e fumetti per Newton Compton, Coconino Press/Fandango e numerose testate nazionali. Nel 2011 partecipa alla mostra collettiva Graphicnovel.it all'Istituto di Cultura Italiana a Parigi.

È tra i fondatori dell'etichetta indipendente Ernest. È visualizer e storyboarder presso Balich Worldwide Show, Filmmaster Events e altre case di produzione internazionali. Tra i riconoscimenti che ha ricevuto spiccano il Premio Attilio Micheluzzi per la miglior storia breve (Napoli Comicon 2008) e il Premio Nuove Strade (Napoli Comicon 2010).

Vive a Milano dove, dal 2017, disegna Mercurio Loi per la nostra Casa editrice, e lavora al suo nuovo libro di prossima uscita per Coconino Press.


Cliccate sull'immagine per ingrandirla.


Se non volete perdervi nessun aggiornamento riguardo Mercurio Loi, seguite la pagina Facebook del personaggio, e se volete conoscere tutte le novità della nostra Casa editrice iscrivetevi alla newsletter settimanale.