Intervista UT

Negli occhi del gatto

È Fabrizio De Tommaso il guest artist chiamato a visualizzare la copertina di UT 3 Edizione Variant per Fumetterie. In un estratto dell’intervista pubblicata in appendice all’albo, cominciamo a portarvi dietro le quinte della lavorazione della cover.

Fabrizio De Tommaso è nato a Brindisi, il 5 febbraio 1985. Dopo il diploma presso la Scuola Internazionale di Comics a Roma e uno stage di animazione all’ICAIC di Cuba, lavora per Kawama Editoriale e Tunuè e, dal 2009, da studente si “trasforma” in insegnante della scuola di fumetto presso cui si è diplomato. Dopo aver esordito per la nostra Casa editrice con una storia breve, pubblicata sul Dylan Dog Magazine 2015, sale alla ribalta lo scorso autunno, firmando le spettacolari copertine della nuova serie di Claudio Chiaverotti: Morgan Lost. Illustrazioni potenti, personali ed efficaci, che rendono immediatamente identificabile il suo stile, e che fanno pensare De Tommaso come nome da includere nella selezionatissima rosa di artisti chiamati a visualizzare le cover di UT in versione fumetteria.

Sua, infatti, la copertina del numero 3, disponibile a partire dal 1 giugno (successivamente anche sul nostro sito). Qui di seguito, vi proponiamo un estratto dell’intervista che compone, insieme agli approfondimenti sui personaggi e il mondo di UT, la sezione “extra” di UT 3 Edizione Variant per Fumetterie.

► Hai ricevuto qualche particolare indicazione dagli autori o hai avuto carta bianca nello scegliere cosa visualizzare nell'illustrazione?

Ho avuto completa carta bianca. Per questo ringrazio molto gli autori: credo sia importantissimo lasciare spazio all’interpretazione, è un elemento fondamentale per dare una luce differente all’illustrazione, allontanando il risultato finale dalla semplice copia.

► Raccontaci le fasi di lavorazione della cover: qual è il percorso che ti ha portato dall’idea al definitivo? 

Per prima cosa ho riletto gli albi, per cercare di entrare in sintonia con l’atmosfera e i personaggi della miniserie. Ho scelto di mettere in evidenza il rapporto che si viene a creare tra Ut e il gatto Leopoldo nel corso della storia, a mio avviso una degli elementi cardine della miniserie. Successivamente, ho messo su carta una bozza indicativa. Dopo l’approvazione, sono passato alla matita definitiva che ho riportato, tramite carta carbone, su un foglio Schoeller, sul quale avevo precedentemente applicato una base di colore. Infine, ho completato l’illustrazione utilizzando colori acrilici.

► L’immagine della tua copertina pone in primo piano il rapporto tra Ut e Leopoldo, uno dei tanti elementi particolari del racconto di Corrado Roi e Paola Barbato. Lo stesso Roi, parlando della storia, ha talvolta affermato che forse è proprio il gatto il vero protagonista della miniserie. Cosa ne pensi? 

Credo che Leopoldo tiri fuori la parte più umana di Ut: il rapporto tra il protagonista e il gatto aiuta a mettere il personaggio su di un piano che consente allo spettatore/lettore di identificarsi in modo diretto con Ut e, di conseguenza, di immergersi ancora maggiormente nella storia.

A cura di Luca Del Savio

Trovate l’intervista completa, accompagnata dagli studi e dagli schizzi di lavorazione, su UT 3 Edizione Variant per Fumetterie (a partire dal 1° giugno, in fumetteria).


UT è anche su Facebook! Correte a mettere un "mi piace" per non perdervi anteprime, notizie, video e aggiornamenti che popolano la pagina ufficiale di UT. Per rimanere aggiornati su tutte le iniziative bonelliane, iscrivetevi alla Newsletter gratuita settimanale!