Intervista Tex

Uomini di "Frontera!"

Il 25 settembre esce il volume texiano firmato da Boselli e Alberti. Ve lo presentiamo attraverso due ricche interviste con gli autori. Ecco la nostra chiacchierata con Mauro Boselli.

"Frontera!" è il titolo dell'attesissimo volume cartonato dedicato a Tex, una storia inedita (presentata a colori e in grande formato), in arrivo in edicola il 25 settembre. Un'uscita davvero spettacolare e speciale, sulla quale ci soffermiamo sulle pagine del nostro sito dedicandole due interviste. Domani potrete leggere quella al disegnatore dell'albo, Mario Alberti, mentre, oggi, lasciamo che sia lo sceneggiatore dell'avventura e curatore di Tex, Mauro Boselli, a raccontarci di questa iniziativa.

Parlaci di questo nuovo volume dei Romanzi a Fumetti di Tex: come è nato?

Apparentemente si tratta del secondo volume della collana inaugurata all'inizio di quest'anno dallo splendido omaggio di Paolo Eleuteri Serpieri a Tex e al suo creatore. In realtà, ritengo che quello del Maestro Serpieri, con tutta la sua spettacolarità e la straordinaria personalità del suo Tex atipico, sia un volume "sui generis". Più che altro, un "numero zero". Avevo da tempo in mente di proporre una nuova serie del Ranger in formato album cartonato "alla francese". L'uscita di "L'eroe e la leggenda" mi ha dato l'occasione di rendere concreta la mia idea. La nostra visione di questa serie (mia e della Casa editrice) appare però più compiuta con "Frontera!", che considero il vero e proprio numero uno di una nuova collana.

Come è stato scelto il disegnatore che avrebbe visualizzato la storia?

I nomi sul piatto erano molti, ma ci serviva un autore che avesse dimestichezza con il formato e lo stile grafico che volevamo per questi albi. Il Direttore Editoriale Mauro Marcheselli ha proposto Mario Alberti e io ho subito colto la palla al balzo, pur con qualche perplessità. Pur apprezzando i suoi lavori di genere Fantasy e di Fantascienza, non avevo idea di come Mario si sarebbe cimentato con il Western. A dire il vero, non l'aveva neppure lui! Il disegnatore triestino fu al contempo lusingato e intimorito dall'idea di affrontare questo nuovo e inedito compito. Cercai di metterlo subito a suo agio e, da grande professionista qual è, già il giorno dopo mi inviò uno splendido ritratto del Ranger (lo potete ammirare qui di seguito, NdR).


La prima prova di Alberti per il volto di Tex  (cliccate sull'immagine per visualizzare interamente l'immagine).

Quali sono le differenze tra il racconto ospitato in questa pubblicazione e le avventure mensili di Tex?

Il formato più grande offre la possibilità di sfruttare un linguaggio grafico diverso, uscendo dalla tradizionale gabbia a tre strisce. Non solo consente un ritmo narrativo diverso, più scattante e concentrato, ma la scansione delle vignette e la lettura grafica della tavola sono più movimentate e offrono maggiore spazio a diverse soluzioni creative. Mi ha divertito molto studiare le precedenti pubblicazioni di Alberti per scrivergli, di conseguenza, una sceneggiatura "ad hoc", con layout predefiniti e un'impostazione delle vignette "alla francese". Degli esempi evidenti si ritrovano in una sequenza raccontata attraverso un paginone doppio, con un'epica cavalcata verso il Rio Grande, e nelle pagine 28 e 29 del volume (presentate in anteprima nella nostra gallery, NdR) in cui la notte trascolora nel giorno sopra la città di Austin, oltre che in altre trovate grafico/narrative che ci siamo divertiti a imbastire.


Dettaglio delle pagine 28 e 29 di "Frontera!".

Per un'occasione così speciale, ci voleva un racconto particolare. Che cos'hai architettato?

Il Tex rappresentato in "Frontera!" è ancora giovane (sulla trentina) e si accompagna a un Kit Carson non ancora ingrigito.

Sì, ci voleva qualcosa di nuovo anche a livello di trama. Il Tex rappresentato in "Frontera!" è ancora giovane (sulla trentina) e si accompagna a un Kit Carson non ancora ingrigito. È possibile che, in futuro, io e altri sceneggiatori ci cimenteremo nuovamente con questo formato, provando a raccontare, sotto altre angolazioni, delle vicende formative del mito di Tex, ambientate in periodi poco sfruttati dalla serie mensile, in cui lo standard temporale e l'età dei protagonisti sono fissi e immutabili.

Per concludere, mi permetto di aggiungere una nota sul prezzo del volume (8,90 Euro). Con "Frontera!" esordisce il formato definitivo della collana: cartonato, di grande formato, 46 pagine a colori come da tradizione d'Oltralpe, stampato su una carta lucida che permette di riprodurre fedelmente ed esaltare la colorazione della tavole. Se qualcuno si stupisce per un prezzo superiore alla precedente uscita dei Romanzi a Fumetti di Tex... la spiegazione è tutta qui!

A cura di Luca Del Savio