Anteprima Dampyr

L'estate del Dampyr!

Una chiacchierata con Mauro Boselli: il curatore di Dampyr vuota il sacco e svela in anteprima la lunga stagione dell'Ammazzavampiri che ha inizio proprio in questi giorni.

Tra le pagine di Dampyr stanno per approdare tante nuove firme. Sceneggiatori e autori che animeranno l'estate torrida che è ormai dietro l'angolo e che faranno scorrere un piacevole brivido di terrore lungo le schiene dei lettori fino alla fine di questo 2014! Dopo aver conosciuto uno dei nuovi autori impegnati sulla collana dell'ammazzavampiri (non vi sarete persi l'intervista con Daniele Statella, vero?), vedendo sfrecciare avanti e indietro per i corridoi della redazione il super-impegnato Mauro Boselli, l'abbiamo costretto a fare una pausa, per sedersi con noi e affrontare una raffica di domande. Domande che ci hanno aiutato a spalancare una porta sull'immediato futuro di Harlan Draka e dei suoi compagni d'avventure.



► Sarà una coincidenza, ma proprio mentre gli occhi del mondo (sportivo) sono puntati sul Brasile, a giugno anche il Dampyr si trova da quelle parti...

È vero: Giovanni Di Gregorio ha comprato ad Harlan un biglietto per Rio, ma non certo per mandarlo in vacanza o ad assistere a una partita di calcio. Grazie alle tavole di Daniele Statella e Marco Fara, il Dampyr si troverà tra i meninos de rua e la dea Iansà, orixà femminile, uno degli spiriti delle religioni sincretiche della Quimbanda di Rio. Nel numero in edicola in questi giorni, non si parla di Mondiali di calcio, dunque, ma di favelas e santuari quimbanda, squadroni della morte e mordaci ragazzini di strada...

► Sappiamo che dopo la trasferta brasiliana, nel mese di luglio ci attende una location di "casa nostra": si vocifera che Dampyr arriverà per la prima volta a Roma... cosa c'è di vero?


Dampyr n.172 - La papessa di Roma
(cliccate sull' immagine per ingrandirla)

Come fai a saperlo? Dev'esserci qualche infiltrato, in redazione, che spiffera informazioni riservate... Sì, Harlan giungerà nella capitale, grazie ai disegni di Andrea Del Campo e ai testi di Alessandro Bilotta, autore dell'affascinante "Valter Buio" (pubblicato da Star Comics qualche anno fa) e di alcuni episodi di Dylan Dog e Le Storie. A Roma, Bilotta ha scovato, nella storia della città, un personaggio particolarmente interessante: la celebre papessa di Roma Olimpia Maidalchini, donna di potere e dubbia reputazione, vissuta all'inizio del '600. Grazie al contagio di un Maestro della Notte, la papessa torna tra noi per dominare la malavita romana del 21° secolo (qui trovate la scheda dell'albo e due tavole in anteprima Ndr).

► E quando il caldo si farà ancora più bollente? Che cosa hai in serbo per il cuore dell'Estate?

Ad agosto e settembre cambiamo totalmente i toni del racconto, passando dal "realismo" storico/etnologico alla fantasia assoluta. Uno dei punti di forza di Dampyr, come sapete, è che le avventure possono anche svolgersi in mondi del tutto immaginari. Dovendo inscenare un'avventura fantastica, abbiamo arruolato per l'occasione il maestro spagnolo Esteban Maroto, celebre per i suoi paesaggi fantasy, in cui si muovono creature mostruose e discinte quanto letali guerriere. Kurjak, che ha visto in sogno la principessa Xeethra (ricordate il Dampyr numero 101?) – da lui nel frattempo dimenticata – si trova perduto nel multiverso, sulle tracce di uno scrittore fantastico. Harlan e Ryakar partono insieme in cerca dell'amico, imbarcandosi per un viaggio in cui perderanno bussola e memoria... La storia non costituirà solo un pretesto per omaggiare i mondi avventurosi di Robert E. Howard, Jack Vance e Michael Moorcock ma porterà avanti la continuity dampyresca, con nuove, strabilianti sorprese. Il doppio episodio (sceneggiato dal sottoscritto) si avvale di un epilogo disegnato da Maurizio Dotti, per l'occasione tornato temporaneamente sulle pagine dell'Ammazzavampiri.

Per sapere cosa vi aspetta dopo l'estate e negli albi fuoriserie di Dampyr, non perdete la seconda parte della nostra intervista: Autunno di sangue!