Anteprima Dampyr

L'ora della vendetta!

Il passato di Tesla torna a tormentarla nel numero di Dampyr in edicola il 5 febbraio. Un albo dalla genesi particolare, come ci racconta Mauro Boselli nel pezzo che introduce l'avventura.

A volte capita.
Un lettore ha un’idea brillante, ha il coraggio di proporla e uno degli sceneggiatori della serie accetta di realizzarne la sceneggiatura!


Disegno di Arturo Lozzi

Non è cosa che succeda tutti i giorni, eh, intendiamoci! Non per nulla è la prima volta in 167 numeri di Dampyr! Ma il ventiquattrenne laziale (milanese d’adozione) Corrado Cerfogli è un vero appassionato del nostro Ammazzavampiri e degli albi Bonelli: “Ho imparato a leggere con i Tex di mio nonno e, nei primi cento albi, ha un posto speciale nel mio cuore la storia sulla Città D’Oro degli eredi dei conquistadores. Il mio antagonista preferito è Mefisto, ma nei forum ho preso il mio decennale nickname da “EL Rey” del n.60. Non parlo di storie preferite perché sono troppe, ma dico solo che, se avessi potuto decidere io, il mio soggetto l’avrei intitolato “Il passato di Tesla”. Ho letto, quale più quale meno, quasi tutti i Bonelli, accumulandone a centinaia per la disperazione di mia madre. Dampyr è amore più recente, ma l’ho adorato da subito per l’enorme quantità di influenze e citazioni che, per me, lo rendono un fumetto “colto”. Lisa è (era) il mio personaggio preferito, insieme a Draka, e adoro la mitologia che avete creato dietro ai Maestri e al Multiverso. Quando vedrò un Dampyr col mio nome dentro credo che mi commuoverò! Fuori dai fumetti, sono appassionato di storia antica e mitologie, scienza e fantascienza; leggo, ma meno di quanto vorrei, faccio sport spesso, amo i concerti e viaggio quando posso. Dicono che sono un nerd! Scrivere è il mio sogno proibito e ho un romanzo fantasy nel cassetto che ha superato ormai le cinquecento pagine...”

Il soggetto del lettore Corrado Cerfogli, volto in sceneggiatura da Diego Cajelli e disegnato da Arturo Lozzi, è diventato l’albo di Dampyr in uscita il 5 febbraio, “Odio implacabile”, in cui Tesla affronta i fantasmi del proprio passato di non-morta al servizio del Maestro della Notte Gorka!

A cura di Mauro Boselli