Notizie Flash

Archivio Flash

Edicola

Il caso del Luna Park - Speciale Julia 02 cover
 
Sul fondo - Dylan Dog 359 cover
 
Histeria - UT 05 cover
 
Maxi Dampyr n° 8 cover
 

Sergio Bonelli

Un omaggio dal Brasile!

Mythos, l'editore di São Paulo che da tanti anni pubblica i nostri personaggi, ha realizzato un volume speciale, in ricordo di Sergio Bonelli.

Cliccando sull'illustrazione in apertura potete sfogliare la gallery con le immagini relative all'articolo.

La presenza degli eroi bonelliani nel Paese del samba, del futebol bailado, delle sconfinate foreste dell'Amazzonia e delle melodie senza tempo di Vinicius De Moraes, Antonio Carlos Jobim e Caetano Veloso non è certo una novità. Le avventure del nostro Ranger, infatti, sono pubblicate in Brasile fin dai lontani anni '50 e, pur attraversando alterne vicende e passando tra le mani di diversi editori (dalla Rio Gráfica Editora alla Editora Vecchi, dalla Globo all'attuale Mythos), per gli appassionati rappresentano ancora oggi un appuntamento immancabile con l'edicola.

Mythos Editora dà vita, ogni mese, a numerosi albi a fumetti (ma non solo), proponendo soprattutto eroi "made in Usa". Dal 1999, però, tra le sue uscite trovano ampio spazio il già citato Tex (con tutte le sue uscite speciali e le varie ristampe), accompagnato nel tempo da Zagor, Magico Vento e Julia. Recentemente, in occasione del secondo anniversario della scomparsa di Sergio Bonelli, Dorival Vitor Lopes, affiancato dall'ormai storico traduttore delle storie bonelliane in Brasile, Julio Schneider, ha dato alle stampe un albo davvero speciale, che quando è giunto nelle nostre mani non ha mancato di emozionarci.

Nelle 340 pagine di "Tex apresenta Especial Sergio Bonelli", infatti, i nostri amici brasiliani hanno voluto riversare tutto l'affetto che li legava a Sergio, confezionando un piccolo gioiello. Agli albi che ci ha fatto recapitare, l'editore Dorival Vitor Lopes ha voluto allegare una nota, sintetica ma efficace: "Questa edizione l'abbiamo fatta come un sentito omaggio al nostro carissimo Sergio. Ci abbiamo messo molta passione. La ritengo la più bella edizione Bonelli mai fatta in Brasile". In un messaggio scambiato via email, ecco cosa ci ha detto Julio Schneider, lasciando trapelare un malcelato quanto giustificato orgoglio: "Ho saputo che avete ricevuto lo "Especial Sergio Bonelli": è un albo che reputiamo davvero specialissimo. Le storie le abbiamo scelte con cura, tra quelle che meglio potrebbero rappresentare lo "spirito" di Sergio, e gli articoli, come sempre, li ho scritti con il cuore. Sono ben tre e riguardano Sergio, le storie incluse nell'albo e un approfondimento su Mister No. Senza contare l'articolo di Gianmaria Contro, tratto dall'Almanacco dell'Avventura 2013"Un bagaglio di emozioni", scelto perché racconta del Sergio viaggiatore. La carta, il formato, la foliazione, tutto è stato curato al meglio, e le risposte dei lettori brasiliani alla pubblicazione sono più che positive: tanti complimenti, molta emozione. Siamo davvero felici".

Aprendo questo ricco volume, oltre agli articoli d'accompagnamento, troviamo due classici della produzione a fumetti nolittiana: il primo è "El Muerto", apparso originariamente nel 1976, probabilmente la storia più amata dai lettori, tra quelle sceneggiate da Sergio Bonelli per Tex. Dalle secche atmosfere dell'Arizona si passa all'umido villaggio su palafitte che Zagor visita nell'avventura "La porta della paura" (datata 1964). Entrambe le storie sono proposte a colori. In bianco e nero, invece, troviamo un episodio davvero importante di Mister No: "Una nuova vita", il racconto apparso sull'albo conclusivo del mensile dedicato al pilota amazzonico. Pubblicato nel 2006, ha rappresentato anche l'ultimo lavoro in veste di sceneggiatore di Guido Nolitta alias Sergio Bonelli. A chiudere la sezione a fumetti ci pensano le tavole realizzate da Fabio Celoni nelle quali il protagonista è il buffo alter ego di Bonelli: Mister Bo!

Come abbiamo avuto occasione di ribadire recentemente, anche a distanza di più di due anni dalla scomparsa, il ricordo del nostro editore è ancora piuttosto vivo, e non mancano le testimonianze di affetto nei suoi confronti. Quando giungono da un Paese affascinante, lontano e tanto amato da Sergio come il Brasile, poi, e da "compagni di viaggio" nel grande mare editoriale del fumetto come Dorival, Julio e tutti i collaboratori di Mythos Editora, non possono che farci ancora più piacere.