Martin Mystère

L'App di Martin Mystère è ancora più ricca!

L'applicazione per iPad dedicata al Detective dell'Impossibile riceve un nuovo aggiornamento con tanti contenuti inediti!

Cliccando sull'illustrazione in apertura potete sfogliare la gallery con alcune immagini dell'App in anteprima.

Dal suo esordio – datato novembre 2012 – fino ad oggi, l'App di Martin Mystère per iPad non ha mai smesso di ricevere correzioni o "upgrade" più o meno visibili. Originariamente pensata per festeggiare il trentennale del Detective dell'Impossibile, l'applicazione oggi approda sull'App Store in una nuova versione che offre ai "mysteriani" ulteriori, numerose novità, tutte da scoprire.

Come saprete, se avete già effettuato il download della precedente versione sul vostro iPad, muovendo il dito sul touchscreen del tablet siete in grado di esplorare lo studio del Buon Vecchio Zio Marty, soffermandovi su diversi "hot-spot" che danno accesso alle varie sezioni di approfondimento. Tra le novità proposte con questo aggiornamento (lo ricordiamo: è scaricabile e funziona correttamente solo per i modelli di iPad dal 2 in avanti, iPad Mini incluso – per iPad 1 esiste l'App Martin Mystère 30 anni che non gode, per problemi tecnici, di update di alcun genere) trovate gli oggetti "mysteriosi": riprodotti grazie a modelli tridimensionali e accompagnati da schede esplicative, ecco il Santo Graal, l'Arca dell'Alleanza, la lancia di Longino, la mitica Excalibur, il Menorah di Gerusalemme e il Murchadna, la storica arma a raggi del nostro eroe.

Oltre a un corposo "update" riguardante gli albi digitali attualmente disponibili sull'iBooks Store (sia quelli gratuiti che quelli a pagamento), a un aggiornamento dedicato alla mappa dei luoghi misteriosi e le avventure che ne raccontano la relativa storia, ai collegamenti con le pagine del nostro sito, una novità tutta da leggere (e da ridere!) è rappresentata dall'inclusione delle strisce di Martin Mystère Bufo, il Detective del Poco Probabile scritto e disegnato da Francesco Artibani: puntando sulla statuetta dell'Omino Bufo che ora campeggia sul davanzale della finestra dello studio, potete leggere cinque storie cariche di nonsense, nella migliore tradizione "bufa".

L'App, lo ricordiamo, è gratuita e offre a tutti i possessori di iPad un'ottima scusa per avvicinarsi al "mysterioso" mondo di Martin Mystère.